-1.5 C
Rome
mercoledì, 20 Gennaio 2021

Il leopardo dell’Amur: il felino più raro del mondo

Tra i grandi felini è quello che rischia maggiormente l’estinzione a causa soprattutto della perdita dell’habitat.

Si stima che in natura sopravvivano un numero compreso tra i 35 ed i 50 esemplari. Pochi, pochissimi per garantire la sopravvivenza del leopardo dell’Amur (Panthera pardus orientalis), il felino più minacciato del mondo.

L’AREALE ORIGINARIO

Un tempo diffuso nella taiga e nelle foreste della Corea, della Cina e della Russia Orientale, oggi sopravvive in habitat estremamente frastagliati che, spesso, si sovrappongono a quelli della tigre siberiana. Un fattore che non contribuisce alla diffusione della specie perché, il leopardo dell’Amur, tende ad evitare i territori di caccia della tigre. E questo, evidentemente, restringe il suo già ridotto areale.

A RISCHIO D’ESTINZIONE

Secondo l’Unione Internazionale per la Conservazione della Natura (IUCN) il leopardo dell’Amur è una specie che vive uno stato di conservazione definito “critico”. Lo step successivo, nella scala dell’IUCN, è quello dell’estinzione in natura. Una possibilità tutt’altro che remota perché la specie subisce la duplice insidia del bracconaggio e dalla perdita del proprio habitat.

LA PERDITA DELL’HABITAT

La maggior parte degli esemplari liberi in natura si trova in Russia mentre una minima parte s’ipotizza che sopravviva nella Corea del Nord. Nell’insieme, tuttavia, non raggiungono neppure la metà del numero sufficiente a garantire la continuità della specie. Per evitarne l’estinzione negli ultimi anni è stato stabilito un piano di gestione che prevede la cooperazione internazionale tra zoo e strutture dov’è tenuto in cattività, con l’obiettivo di favorirne la riproduzione. Oggi, grazie a questo progetto, agli esemplari liberi in natura, se ne possono sommare altri 200.

CARATTERISTICHE MORFOLOGICHE E ALIMENTARI

Il leopardo dell’Amur si contraddistingue per la pelliccia lunga, frutta dell’adattamento al clima siberiano. E’ lunga in estate 2,5 centimetri ma durante la stagione fredda cresce di quasi tre volte e diventa più chiara. Le sue dimensioni sono contenute ed il maschio può arrivare a pesare fino a 48 kg. Dal punto di vista alimentare, si nutre di caprioli, cervi, lepri, piccoli roditori e tassi. Ha abitudini notturne ed è un cacciatore solitario.

Dello stesso autore

Come preparare il golden milk, il superfood della medicina ayurvedica

Tutte le proprietà della curcuma in una bevanda energetica e corroborante Impariamo a conoscere questa bevanda molto diffusa in asia che sprigiona tutte le caratteristiche...

San Galgano: la versione italiana della spada nella roccia

A pochi km da Siena sorge San Galgano, famosa per la grande Abbazia con un'enorme chiesa senza tetto e l'eremo di Montesiepi  Secondo la leggenda...

Come ottenere il Cashback per le multe, il bollo o l’assicurazione auto

Tutte le novità sui rimborsi che si possono ottenere con il Cashback nel 2021 Anche il pagamento delle multe, del bollo o dell’assicurazione auto potranno...

Resta Connesso

1,675FansMi piace
129FollowerSegui
- Advertisement -

ULTIME NOTIZIE

Come preparare il golden milk, il superfood della medicina ayurvedica

Tutte le proprietà della curcuma in una bevanda energetica e corroborante Impariamo a conoscere questa bevanda molto diffusa in asia che sprigiona tutte le caratteristiche...

San Galgano: la versione italiana della spada nella roccia

A pochi km da Siena sorge San Galgano, famosa per la grande Abbazia con un'enorme chiesa senza tetto e l'eremo di Montesiepi  Secondo la leggenda...

Come ottenere il Cashback per le multe, il bollo o l’assicurazione auto

Tutte le novità sui rimborsi che si possono ottenere con il Cashback nel 2021 Anche il pagamento delle multe, del bollo o dell’assicurazione auto potranno...

Come proteggere le piante dall’inverno

Qualche consiglio utile per salvaguardare le nostre amate piantine durante i mesi più freddi Con l’inverno che avanza è sempre più importante proteggere le piante...

Il cumino fa dimagrire? Diciamo che aiuta

Sicuramente il cumino è un valido alleato della digestione, ma puoi aiutare anche a combattere i grassi Come molte altre spezie anche il cumino può...