155826078-47e3da8f-5e1a-4f9c-b191-27af1ecdf1ff

Torna Restart, il tradizionale festival delle creatività antimafia e dei diritti organizzato e promosso da Associazione daSud

IL FESTIVAL – Tornano a Roma, sotto il segno del momento di eccezionale emergenza che stiamo vivendo, le contaminazioni artistiche e sociali di Restart, col rinnovato impegno a offrire un punto di vista nuovo e inedito sull’Italia di oggi. In programma dall’8 al 10 ottobre dalle ore 17 alle 23, negli spazi di ÀP – l’Accademia Popolare dell’antimafia e dei diritti con sede all’interno dell’IIS Enzo Ferrari di Via Contardo Ferrini, 83 -, incontri, dibattiti, musica, cinema, arte, fotografia, fumetto e il tradizionale Premio Restart alle migliori opere e realtà antimafia in Italia.

IL TEMA – Anche quest’anno, particolare attenzione sarà riservata al tema “mafie”. Più attive che mai anche in tempo di pandemia, saranno oggetto di discussione della seconda giornata del festival dedicata a #MaiDireMafia, un approfondimento che prenderà le mosse dal’inchiesta partecipata su Roma promossa da daSud e che si arricchirà degli interventi del sociologo Rocco Sciarrone e dei magistrati Franca Imbergamo e Francesco Cascini sull’economia parallela e complessiva generata dagli affari illeciti dei clan e delle analisi dei giornalisti Enrico Bellavia, Giuseppe Di Piazza e Ernesto Menicucci in relazione alle cronache del potere criminale nella città di Roma. Ancora sullo stesso tema, l’omaggio alla figura e al ricordo di Peppino Impastato con la presentazione – in apertura della terza giornata di Restart – del fumetto “Western a Mafiopoli” di Luca Scornaienchi e Luca Ralli a cui prenderanno parte gli autori e il giornalista Valerio Renzi.

IL PROGRAMMA – Il programma prevede una tre giorni in presenza e nel rispetto delle norme sul distanziamento sociale, per parlare delle nuove geografie – educative, sociali, culturali, economiche, politiche, criminali e mafiose – generate dal Covid-19 e per meglio cogliere – con analisi, esperienze e proposte – le sfide e le opportunità offerte dalla portata straordinaria di questa emergenza che, già domani, potrebbe rimettere in discussione di nuovo tutto. Occasione importante per tornare a fare comunità attorno ad AP- lo spazio rigenerativo nel cuore di uno dei territori più fragili della Capitale, il VII Municipio e per festeggiare il 15esimo anniversario dell’associazione daSud.

GLI OSPITI – Tanti i nomi di rilievo che comporranno il programma dell’edizione 2020 del festival. Tra questi Luigi Manconi, Fabrizio Barca, Carola Carazzone, Marco Rossi-Doria, Giulio Cederna, Giovanna Boda, Ida Crea, Eleonora Camilli ma anche Amin Nour, Francesca Mosiello, Selena Regio, Giulia Minoli, Stefania Mancini, Salvatore Monni e Marco Carta, chiamati a discutere a diverso titolo di democrazia e diritti, disuguaglianze e conflitti, di sociale e povertà educativa, di diritti in marcia, di violenza di genere, di comunità e territori capitali. Special guest della prima giornata di Restart saranno Fiorella Mannoia alle ore 20 e i fratelli registi Fabio e Damiano D’Innocenzo alle ore 21, mentre il cantautore Maldestro chiuderà la seconda giornata con le sue canzoni. I Lunatici di Radio2 Roberto Arduini  Andrea Di Ciancio saranno tra i protagonisti della terza giornata alle ore 19, il festival chiuderà il 10 ottobre alle ore 21 con il concerto finale in acustico della cantautrice Margherita Vicario e a seguire dello storico gruppo originario di Scampia A67, che per l’occasione suonerà insieme al frontman dei 99 Posse Zulu.

INFORMAZIONI UTILI – L’ingresso al festival è gratuito con tessera daSud. Obbligatoria la prenotazione a info@apaccademia.it per ogni singolo appuntamento.

Angela Franco