24.2 C
Rome
mercoledì, 28 Luglio 2021

Tigre: avvistamento ad altitudine record nelle montagne del Nepal

Un nuovo record per le tigri in Nepal. A fine anno, infatti, alcune fototrappole hanno ripreso una tigre all’altitudine di 3.165 metri nel Nepal orientale.

E’  una scoperta sensazionale, quella appena fatta in Nepal. E supera il record dello scorso aprile, quando nella porzione occidentale dello Stato fu individuato un esemplare della specie a 2.500 metri di altitudine.

Le tigri sono in grado di sopravvivere nelle calde giungle tropicali del Sud-Est asiatico, come nelle fredde foreste dell’estremo oriente russo e alle elevate altitudini rocciose dell’Himalaya, aree con aspetti climatici estremi. Ma ancora oggi la tigre è una specie la cui sopravvivenza dipende dagli sforzi di conservazione, che garantiscano un habitat sicuro e un’elevata presenza di prede.

Sabita Malla, biologa che si occupa di fauna selvatica del WWF Nepal, racconta che il gruppo che si occupa della conservazione delle tigri è rimasto positivamente sorpreso dalla notizia: “Eravamo stati altrettanto entusiasti quando nell’aprile del 2020 il Nepal fu riconosciuto come ‘terra di tigri d’alta quota’, grazie alla scoperta di una tigre a 2.500 m di quota nelle montagne boscose di Dadeldhura, nell’estremo ovest del Nepal. La presenza di una tigre a 3.165 m nella parte orientale del Paese, rappresenta ad oggi la segnalazione altitudinale più elevata per la specie in Nepal”.

La fototrappola che ha immortalato la tigre era una dei 20 apparecchi posizionati nella zona della Red Panda Network, montati per monitorare i movimenti di dieci panda rossi selvatici dotati di collari satellitari GPS. Questo avvistamento della tigre porta a 8 il numero totale di specie di felidi nel paesaggio del Kangchenjungatra: ad oggi è infatti accertata la presenza di leopardo, leopardo nuvoloso, leopardo delle nevi, gatto dorato asiatico, gatto leopardo, gatto della giungla e gatto marmorizzato.

“Questa scoperta di un’altra tigre d’alta quota in Nepal evidenzia la necessità di mappare tutti i potenziali habitat delle tigri lungo la catena montuosa settentrionale dell’Asia meridionale, in quella che è una nuova frontiera per la conservazione della specie”, afferma Stuart Chapman, Tigers Alive Initiative Lead del WWF.

Potrebbero essere molte le ragioni di questa espansione della tigre verso quote più elevate. Ad esempio, i conflitti con le attività umane o le pressioni del bracconaggio potrebbero costringerle ad allontanarsi, e i cambiamenti climatici potrebbero incoraggiarle a spostarsi verso nord e verso quote più elevate. Gli habitat forestali delle montagne nepalesi possono infatti fungere da rifugio climatico per la tigre e per molte altre specie a rischio.

Sono però indispensabili azioni proattive per garantire la protezione delle tigri, anche attraverso il monitoraggio delle specie preda e la sensibilizzazione delle comunità locali e dei funzionari del governo locale, al fine di favorire la coesistenza tra tigre e uomo. Anche la collaborazione transfrontaliera diventa una parte fondamentale delle iniziative per la conservazione della specie in tutto il suo areale.

FONTE: WWF ITALIA

 

Dello stesso autore

Il Serval: tutte le caratteristiche del felino scambiato per una pantera

Le abitudini alimentari, la morfologia e tutte le informazioni su uno dei predatori più diffusi nell’Africa meridionale Non è una pantera nera bensì potrebbe essere...

Giornata Mondiale del pinguino: un’altra vittima del riscaldamento terrestre

L’impatto del riscaldamento terrestre sul clima antartico rischia di causare la perdita d’importanti colonie Se non ci sarà un’inversione di tendenza anche i pinguini rischiano...

In Svezia il primo negozio climatico al mondo: il prezzo dei prodotti è deciso dal loro impatto ambientale

Un negozio climatico dove il costo dei prodotti non è stabilito dal mercato ma dalle emissioni di anidride carbonica. Più è stato il CO2...

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Resta Connesso

1,966FansMi piace
129FollowerSegui
- Advertisement -

ULTIME NOTIZIE

World Press Photo: la 64° edizione in mostra al Mattatoio di Testaccio

Per la sua 64° edizione il concorso ha visto la partecipazione di 4315 fotografi da 130 paesi diversi  Torna a Roma, fino al 22 agosto,...

In bici dall’Inghilterra alla Scozia sul Great North Trail

Una pedalata di 1.300 chilometri nell’entroterra della Gran Bretagna lungo il tracciato del Great North Trail Un nuovo percorso si aggiunge ai molti già presenti...

Biodiversità a rischio: ecco perchè ci aspetta un decennio cruciale

Legambiente ha presentato un report con dati allarmanti: la biodiversità continua a diminuire Cattive notizie per molte specie animali e vegetali. Il rapporto sulla biodiversità...

Cordoba: il gioiello dell’Andalusia con la celebre moschea-cattedrale

Una delle "tre grandi" dell'Andalusia, tappa imperdibile di ogni itinerario nella Spagna del Sud, Cordoba conquista i suoi visitatori con le sue atmosfere arabe Cordova...

Australia, trovato un uovo di Emu nano: è estinto da duecento anni

La scoperta dell'uovo di Emu nano ha permesso agli scienziati di formulare interessanti ipotesi sulla specie. King Island, isoletta al largo della Tasmania, può considerarsi...