23.1 C
Rome
giovedì, 29 Luglio 2021

Lo stretching, fa bene al fisico oppure no?

Troppo spesso si tralasciano gli esercizi di allungamento, anche se possono evitare strappi e contratture

Vi siete mai chiesti cosa si rischia se si tralascia lo stretching e quali sono i suoi benefici? Scopriamo insieme perché non ci si dovrebbe mai allenare senza dedicare qualche minuto a questi esercizi

COS’È LO STRETCHING

Lo stretching non è altro che una tecnica di allungamento muscolare praticata da moltissimi sportivi prima e dopo l’attività fisica. Grazie ad una serie di esercizi principalmente statici, si possono tendere i muscoli del corpo mantenendoli in allungamento per diversi secondi. Questo tipo di esercizi sono molto praticati e i benefici dello stretching sono ormai ben noti, ma nonostante questo tantissimi sportivi (soprattutto amatoriali) tendono a sottovalutare questa parte fondamentale dell’allenamento.

UTILE OPPURE NO?

Nel tempo si sono formate diverse scuole di pensiero, fino a far passare l’idea che questo tipo di esercizi potesse far male o limitare le prestazioni degli atleti. Ormai questa impostazione è stata superata e lo stretching è universalmente conosciuto come una pratica utilissima alla quale dedicarsi per l’allungamento muscolare. Purtroppo però ancora tantissime persone non lo praticano e spesso per una sola ragione: è noioso. Se anche voi siete di questa idea vi consigliamo di continuare nella lettura di questo articolo, per capire quali benefici porta lo stretching e quale tipologia di infortuni aiuta a prevenire.

A COSA SERVE?

Diciamo fin da subito che lo stretching è importante al pari del resto dell’allenamento. Questo perché aiuta nell’aumentare l’elasticità e la flessibilità muscolare e tendinea, migliorando la scioltezza e la capacità di movimento. Al termine dell’allenamento aiuta a diminuire la sensazione di fatica, anche favorendo la circolazione nelle articolazioni. Questo tipo di esercizi aiutano anche nel riscaldamento prima ancora di iniziare l’allenamento, senza il quale si rischia di incorrere in stiramenti o contratture. Naturalmente il riscaldamento e lo stretching non sono intercambiabili e andrebbero praticati entrambi.

DIVERSI TIPI DI STRETCHING

Senza addentrarci troppo in esercizi e serie, vogliamo però sottolineare che esistono fondamentalmente due tipologie di stretching: quello settoriale e quello globale. Il primo è il più classico che prevede allungamenti di 30 secondi, senza però lavorare sulle cosiddette ‘catene muscolari’. Lo stretching globale invece è un tipo di allenamento più completo e meno praticato, anche perché porta a mantenere una posizione anche per diversi minuti.

COME RENDERLO EFFICACE

Ci sono alcune regole da non dimenticare per far sì che il tempo impiegato per lo stretching sia efficace.

  • Ricordatevi di praticarlo dopo esservi riscaldati, così da evitare contratture;
  • Allungate i vostri muscoli con cautela, non serve arrivare a sentire dolore, basta una leggera tensione;
  • Attenzione al tempo. Vi consigliamo di mantenere ogni singola posizione di allungamento per circa 30 secondi, ripetendo ogni esercizio per 2-5 volte;
  • Anche la respirazione è molto importante nello stretching. Ricordatevi di inspirare prima di effettuare l’allungamento e di espirare mentre mantenete la posizione;
  • Anche alla fine dell’allenamento ripetete qualche esercizio di stretching, vi aiuterà a sentire meno la fatica e a sciogliere le articolazioni.

Dello stesso autore

In bici dall’Inghilterra alla Scozia sul Great North Trail

Una pedalata di 1.300 chilometri nell’entroterra della Gran Bretagna lungo il tracciato del Great North Trail Un nuovo percorso si aggiunge ai molti già presenti...

Biodiversità a rischio: ecco perchè ci aspetta un decennio cruciale

Legambiente ha presentato un report con dati allarmanti: la biodiversità continua a diminuire Cattive notizie per molte specie animali e vegetali. Il rapporto sulla biodiversità...

Da New York al Canada in bici lungo l’Empire State Trail

Un’avventura lunga 1200 chilometri sul nuovissimo tracciato dell’Empire State Trail Da New York fino a Buffalo al cospetto delle Cascate del Niagara. L’Empire State Trail...

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Resta Connesso

1,966FansMi piace
129FollowerSegui
- Advertisement -

ULTIME NOTIZIE

World Press Photo: la 64° edizione in mostra al Mattatoio di Testaccio

Per la sua 64° edizione il concorso ha visto la partecipazione di 4315 fotografi da 130 paesi diversi  Torna a Roma, fino al 22 agosto,...

In bici dall’Inghilterra alla Scozia sul Great North Trail

Una pedalata di 1.300 chilometri nell’entroterra della Gran Bretagna lungo il tracciato del Great North Trail Un nuovo percorso si aggiunge ai molti già presenti...

Biodiversità a rischio: ecco perchè ci aspetta un decennio cruciale

Legambiente ha presentato un report con dati allarmanti: la biodiversità continua a diminuire Cattive notizie per molte specie animali e vegetali. Il rapporto sulla biodiversità...

Cordoba: il gioiello dell’Andalusia con la celebre moschea-cattedrale

Una delle "tre grandi" dell'Andalusia, tappa imperdibile di ogni itinerario nella Spagna del Sud, Cordoba conquista i suoi visitatori con le sue atmosfere arabe Cordova...

Australia, trovato un uovo di Emu nano: è estinto da duecento anni

La scoperta dell'uovo di Emu nano ha permesso agli scienziati di formulare interessanti ipotesi sulla specie. King Island, isoletta al largo della Tasmania, può considerarsi...