23.1 C
Rome
giovedì, 29 Luglio 2021

Scopriamo cos’è il Nordic Walking

Bastoncini alla mano e si cammina, ecco cos’è “il più efficiente e piacevole allenamento al mondo”

Negli ultimi anni questa disciplina sportiva è diventata comune anche in Italia. Non è difficile imbattersi in singoli o gruppi che, ‘armati’ di bastoncini, affollano sentieri, parchi o piste ciclabili delle nostre città. Scopriamo insieme qualche cosa in più su questo sport piuttosto recente.

COS’È IL NORDIC WALKING

La disciplina del Nordic Walking ha il suo primo riconoscimento con la pubblicazione del libro “Sauvakävely” di Marko Kantaneva nel 1997, dove si definisce questa disciplina come “il più efficiente e piacevole allenamento al mondo”. Si tratta di una camminata molto fluida sviluppata sulla base dell’allenamento fuori stagione per lo sci di fondo. Le braccia fanno forza spingendo in modo alternato rispetto ai piedi, con l’ausilio di particolari bastoncini studiati per questa disciplina. Dal punto di vista fisico in questo allenamento vengono coinvolti all’incirca il 90% dei muscoli del corpo. Essendo un esercizio molto soft ad oggi è praticato in moltissimi Paesi del mondo e da persone di ogni età.

CAMMINATA E NORDIC WALKING

Ma cosa cambia rispetto ad una camminata veloce? Nel Nordic Walking l’ausilio dei bastoncini e l’utilizzo delle braccia consentono di aumentare il consumo d’ossigeno, così come la frequenza cardiaca. Questo comporta un consumo di energia maggiore (circa il 20% in più) rispetto ad una normale camminata, seppure allo stesso ritmo.

I BENEFICI PER LA SALUTE

Il Nordic Walking tende a tonificare di più i muscoli e a ridurre i dolori al collo, alla cervicale e alle spalle. Questa pratica sportiva migliora anche la postura generale del corpo, oltre a limitare l’impatto dei movimenti sulle ginocchia. Chi pratica il Nordic Walking punta anche a migliorare le condizioni del proprio apparato respiratorio e del sistema cardiovascolare, a migliorare la flessibilità delle articolazioni (che sono tutte coinvolte nei movimenti) e ad aumentare la generale resistenza fisica. Naturalmente questi benefici sono legati ad un allenamento costante e corretto, oltre che ad una dieta sana e bilanciata. In ogni caso consigliamo sempre di seguire il consiglio del proprio medico prima di intraprendere un’attività fisica, soprattutto se si viene da lunghi periodi di sedentarietà.

L’ALLENAMENTO

La bellezza di questa disciplina è che può essere praticata ovunque. Potete scegliere un parco vicino casa, un’isola pedonale, oppure seguire lo stesso itinerario delle vostre uscite di corsa. Il Nordic Walking si adatta ad ogni ambiente e andrebbe praticato perlomeno un paio di volte la settimana per circa mezz’ora. Naturalmente non dimenticate di inserire nell’allenamento anche degli esercizi di riscaldamento e stretching, essenziali prima e dopo la pratica. Seguendo un allenamento costante (assieme ad una dieta bilanciata) dovreste percepire un miglioramento della vostra forma fisica già nei primi mesi di pratica del Nordic Walking.

IMPARARE LA TECNICA

Naturalmente come ogni altra disciplina sportiva anche il Nordic Walking ha tecniche e segreti da imparare. Il modo migliore per farlo è quello di affidarsi ad un corso tenuto da un istruttore professionista. Ormai questa disciplina è così diffusa anche in Italia da non rendere così complicato partecipare ad un corso. Vi basterà informarvi online per trovare associazioni sportive e professionisti che offrono corsi e uscite di gruppo nei parchi della vostra città. Se proprio non vi è possibile partecipare ad uno di questi corsi, potete reperire online tantissime risorse e tutorial (anche video) che spiegano nel dettaglio i movimenti e la pratica, spesso anche con consigli sull’allenamento e le tecniche di riscaldamento più adatte.

Dello stesso autore

In bici dall’Inghilterra alla Scozia sul Great North Trail

Una pedalata di 1.300 chilometri nell’entroterra della Gran Bretagna lungo il tracciato del Great North Trail Un nuovo percorso si aggiunge ai molti già presenti...

Biodiversità a rischio: ecco perchè ci aspetta un decennio cruciale

Legambiente ha presentato un report con dati allarmanti: la biodiversità continua a diminuire Cattive notizie per molte specie animali e vegetali. Il rapporto sulla biodiversità...

Da New York al Canada in bici lungo l’Empire State Trail

Un’avventura lunga 1200 chilometri sul nuovissimo tracciato dell’Empire State Trail Da New York fino a Buffalo al cospetto delle Cascate del Niagara. L’Empire State Trail...

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Resta Connesso

1,966FansMi piace
129FollowerSegui
- Advertisement -

ULTIME NOTIZIE

World Press Photo: la 64° edizione in mostra al Mattatoio di Testaccio

Per la sua 64° edizione il concorso ha visto la partecipazione di 4315 fotografi da 130 paesi diversi  Torna a Roma, fino al 22 agosto,...

In bici dall’Inghilterra alla Scozia sul Great North Trail

Una pedalata di 1.300 chilometri nell’entroterra della Gran Bretagna lungo il tracciato del Great North Trail Un nuovo percorso si aggiunge ai molti già presenti...

Biodiversità a rischio: ecco perchè ci aspetta un decennio cruciale

Legambiente ha presentato un report con dati allarmanti: la biodiversità continua a diminuire Cattive notizie per molte specie animali e vegetali. Il rapporto sulla biodiversità...

Cordoba: il gioiello dell’Andalusia con la celebre moschea-cattedrale

Una delle "tre grandi" dell'Andalusia, tappa imperdibile di ogni itinerario nella Spagna del Sud, Cordoba conquista i suoi visitatori con le sue atmosfere arabe Cordova...

Australia, trovato un uovo di Emu nano: è estinto da duecento anni

La scoperta dell'uovo di Emu nano ha permesso agli scienziati di formulare interessanti ipotesi sulla specie. King Island, isoletta al largo della Tasmania, può considerarsi...