14.3 C
Rome
giovedì, 15 Aprile 2021

Alla riscoperta del sedano rapa, un ortaggio depurativo e ricco di ferro

Il sedano rapa è certamente un ortaggio da riscoprire. Nonostante le sue pochissime calorie è comunque perfetto per tante ricette gustose

Il sedano rapa, conosciuto anche come sedano di Verona, è molto diverso rispetto al sedano cui siamo abituati. Si tratta di un ortaggio assolutamente da provare, al quale non saprete più resistere.

DA DOVE ARRIVA IL SEDANO RAPA

Nel nostro paese il sedano rapa è una specialità settentrionale. Spesso infatti è anche conosciuto come ‘sedano di Verona’. Il suo impiego nel Sud Italia è invece tutt’ora molto limitato. Pur essendo una varietà del normale sedano che tutti noi conosciamo e utilizziamo in cucina, ha una forma molto particolare. Appare rotondo e con una conformazione globulosa con delle foglie a stelo cave all’interno. La parte edibile di questo ortaggio è la radice, che viene consumata dopo aver rimosso la parte esterna. Il sapore di questo ortaggio ricorda la patata, il finocchio e il sedano.

sedano-rapa-gruppo2-la-lente-web

LE PROPRIETÀ DEL SEDANO RAPA

Nonostante il suo aspetto poco invitante è un voro toccasana per il nostro organismo. Al suo interno infatti racchiude tutta una serie di elementi utilissimi al benessere del nostro corpo. Ha un’azione digestiva e viene consigliato a persone con problemi gastrici. Questo ortaggio contiene:

  • Carboidrati
  • Proteine
  • Grassi
  • Fibre
  • Vitamine A, B e C
  • Sali minerali
  • Ferro
  • Potassio
  • Manganese

L’aroma sprigionato dal sedano rapa è dovuto alla presenza di un particolare olio essenziale che racchiude anche due delle principali caratteristiche di questo ortaggio: l’azione diuretica e quella depurativa.

sedano-rapa-verdure-la-lente-web

COME UTILIZZARLO IN CUCINA

Sono tantissimi gli usi che si possono fare di questo ortaggio nelle nostre cucine. Spesso viene consumato crudo in insalata. In questo modo si riescono a preservare gli oli essenziali che aiutano la diuresi e la depurazione dell’organismo. Una volta cotto invece queste proprietà diminuiscono, proprio perché tende a perdere questi oli. Non mancano però le ricette che lo vedono cotto al forno gratinato, in padella oppure stufato. Viene utilizzato come parte di zuppe e minestre, oppure come purè al posto delle patate.

sedano-rapa-gruppo1-la-lente-web

Dello stesso autore

Arriva la Lista Rossa degli uccelli a rischio estinzione

Le specie di uccelli a rischio estinzione nel nostro Paese sono 67 su 278 prese in esame È stata pubblicata la quarta edizione della Lista...

La leggenda del Ponte del Diavolo sul fiume Serchio

La strana forma del Ponte del Diavolo di Borgo a Mozzano ha da sempre alimentato storie e leggende Che ci sia lo zampino del maligno...

Anagni, la Città dei Papi gioiello della Ciociaria

Anagni in provincia di Frosinone è nota come la Città dei Papi, dato che ha dato i natali a ben quattro pontefici. Ma la Città...

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Resta Connesso

1,796FansMi piace
129FollowerSegui
- Advertisement -

ULTIME NOTIZIE

Farfa: nel cuore della sabina c’è un’antica abbazia benedettina

L'Abbazia benedettina di Farfa si trova a 40 km da Roma, in Sabina, lungo la valle del fiume omonimo alle pendici del monte San Martino Le...

Arriva la Lista Rossa degli uccelli a rischio estinzione

Le specie di uccelli a rischio estinzione nel nostro Paese sono 67 su 278 prese in esame È stata pubblicata la quarta edizione della Lista...

La leggenda del Ponte del Diavolo sul fiume Serchio

La strana forma del Ponte del Diavolo di Borgo a Mozzano ha da sempre alimentato storie e leggende Che ci sia lo zampino del maligno...

Val di Susa, contro il rischio incendi reclutate anche 250 pecore

Per la salvaguardia delle praterie della Val di Susa l’Ente Parchi delle Alpi Cozie punta da anni su un gregge di 250 ovini Per il...

Anagni, la Città dei Papi gioiello della Ciociaria

Anagni in provincia di Frosinone è nota come la Città dei Papi, dato che ha dato i natali a ben quattro pontefici. Ma la Città...