14 C
Rome
domenica, 09 Maggio 2021

La riforestazione del Sahel con il Great Green Wall

Il Great Green Wall è un enorme progetto per la riforestazione dell’Africa che coinvolgerebbe l’intera fascia del Sahel

Il Great Green Wall rappresenta un’opera pionieristica che potrebbe limitare le conseguenze disastrose che la desertificazione e i cambiamenti climatici stanno avendo sull’intera regione sahelo-sahariana.

COS’È IL GREAT GREEN WALL?

Questo progetto è conosciuto come Great Green Wall (Grande Muraglia Verde), una fascia nella quale verrà riportata la vegetazione che attraverserà il continente africano da Ovest ad Est. Un’area lungo il margine meridionale del deserto del Sahara dalla costa atlantica al Mar Rosso. Una enorme opera di ingegneria ambientale che potrebbe servire a ridare speranza ad una regione in cui la desertificazione e i cambiamenti climatici mettono a rischio la sopravvivenza e il futuro di milioni di persone.

great-green-wall-mappa-la-lente-web
https://www.greatgreenwall.org/about-great-green-wall

L’ORIGINE DEL GREAT GREEN WALL

Il primo a pensare ad una barriera verde per contrastare la desertificazione fu Richard St. Barbe Baker, nel 1952 durante una spedizione esplorativa. Ma per parlare di della Grande Muraglia Verde si deve arrivare al 2002 quando l’idea venne riproposta al summit di N’Djamena (Ciad) in occasione della Giornata Mondiale per la Lotta alla Desertificazione e alla Siccità. Successivamente il progetto venne approvato nel 2005 a Ouagadougou (Burkina Faso) dalla Conferenza dei capi di Stato e di Governo della Comunità degli stati del Sahel e del Sahara.

great-green-wall-deserto-la-lente-web

LE AREE TOCCATE DALLA GREAT GREEN WALL

Ad oggi la Great Green Wall for the Sahara and Sahel Initiative coinvolge decine di paesi della regione sahelo-sahariana, tra questi ricoprono un ruolo importante:

  • Algeria
  • Burkina Faso
  • Benin
  • Ciad
  • Capo Verde
  • Gibuti
  • Egitto
  • Etiopia
  • Libia
  • Mali
  • Mauritania
  • Niger
  • Nigeria
  • Senegal
  • Somalia
  • Sudan
  • Gambia
  • Tunisia

great-green-wall-acqua-la-lente-web

UNA FASCIA VERDE CHE ATTRAVERSA L’AFRICA

L’idea alla base del progetto non riguarda solo la piantumazione di una linea di alberi, ma un insieme di interventi che puntano anche allo sviluppo rurale di questa fascia che divide in due il continente africano. Le prime azioni sono partite nel 2007 ma la realizzazione dell’intero progetto durerà anni. La fascia interessata attraverserà 11 paesi, sarà lunga ben 8.000 chilometri e larga 15. Le varie specie arboree che verranno piantate sono state scelte in base alle caratteristiche dei singoli luoghi. Tra queste non mancheranno delle acacie perché sono alberi che ben resistono alla siccità e grazie alle loro radici mantengono molta umidità nel suolo.

great-green-wall-piante-la-lente-web

GLI ULTIMI SVILUPPI DEL PROGETTO

Negli ultimi mesi è stato annunciato un ingente finanziamento (più di 14 miliardi di dollari) per il progetto. Questi fondi serviranno a procedere con la riqualificazione di territori degradati, creando allo stesso tempo nuova biodiversità e posti di lavoro. L’annuncio è stato fatto dal premier francese Emmanuel Macron in occasione dell’ultimo vertice One Planet per la biodiversità che è stato organizzato dalla Francia assieme alle Nazioni Unite e alla Banca Mondiale.

Dello stesso autore

Una visita a Poggio Catino borgo nel cuore verde della Sabina

A pochi chilometri da Rieti sorge Poggio Catino, un borgo incantato immerso nel verde della Sabina Due nuclei urbani differenti formano il caratteristico borgo di...

Ecco il metodo migliore per conservare le spezie

Conservare le spezie in casa non sempre è facile, ma basta seguire alcune semplici regole Scopriamo quali accorgimenti bisogna prendere per conservare le spezie ed...

Ciclovia Appennino Bike Tour: al lavoro per il percorso ciclabile più lungo d’Italia

Un itinerario di 2600 chilometri dalla Liguria alla Sicilia sulla Ciclovia Appennino Bike Tour L’itinerario della Ciclovia Appennino Bike Tour dovrebbe essere completato per il...

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Resta Connesso

1,925FansMi piace
129FollowerSegui
- Advertisement -

ULTIME NOTIZIE

Una visita a Poggio Catino borgo nel cuore verde della Sabina

A pochi chilometri da Rieti sorge Poggio Catino, un borgo incantato immerso nel verde della Sabina Due nuclei urbani differenti formano il caratteristico borgo di...

Ecco il metodo migliore per conservare le spezie

Conservare le spezie in casa non sempre è facile, ma basta seguire alcune semplici regole Scopriamo quali accorgimenti bisogna prendere per conservare le spezie ed...

Ciclovia Appennino Bike Tour: al lavoro per il percorso ciclabile più lungo d’Italia

Un itinerario di 2600 chilometri dalla Liguria alla Sicilia sulla Ciclovia Appennino Bike Tour L’itinerario della Ciclovia Appennino Bike Tour dovrebbe essere completato per il...

Ninfa: sui ruderi della città perduta c’è un giardino celestiale

A breve distanza da Roma c’è il Giardino di Ninfa. Un luogo speciale dove, sugli antichi ruderi di una città perduta, crescono piante rare...

Siete sicuri di sapere tutto sull’alga wakame?

L’alga wakame è un alimento molto nutriente e utilizzato tantissimo nella cucina orientale Ormai con la presenza sempre più diffusa dei ristoranti che propongono piatti...