4.8 C
Rome
domenica, 28 Febbraio 2021

RICETTE – DOLCI: Le castagnole

INGREDIENTI: 

4 cucchiai di latte
Scorza grattugiata di un limone
4 uova intere
4 cucchiai di olio di riso o mais
8 cucchiai di zucchero
1 bustina di lievito per dolci
1 bicchierino di sambuca o limoncello
500 gr di farina 00
1 pizzico di sale
Zucchero semolato per decorare

PROCEDIMENTO:

Il procedimento per le castagnole è simile a quello del ciambellone. Montiamo le uova con lo zucchero, aggiungiamo il burro fuso, la scorza grattugiata di un limone, il liquore e la farina. In una pentola dai bordi alti scaldiamo l’olio. Prepariamo un sac à poche, versiamo al suo interno l’impasto delle castagnole. L’olio deve essere a temperatura media e non troppo forte, così la castagnola può cuocere bene al suo interno. Tagliamo la punta del sac à poche in obliquo, con la mano sinistra spingiamo l’impasto nell’olio mentre con la destra lo tagliamo con un coltello mentre fuoriesce. Si ottengono castagnole perfettamente sferiche. La frittura va messa insieme e tolta insieme, se un alimento si cuoce prima e quindi deve essere tolto, non dobbiamo aggiungere quello crudo mentre il resto sta finendo di cuocere, altrimenti si abbassa la temperatura dell’olio pregiudicando il buon risultato. Adagiamo le castagnole fritte su un piatto con carta assorbente e dopo le passiamo su un vassoio. Si possono spolverare con zucchero semolato o a velo vanigliato.

Dello stesso autore

Il platano millenario di Curinga è in lizza per diventare l’albero europeo dell’anno

Il tronco del platano di Curinga, in Calabria, ha un’apertura di oltre 3 metri. E’ in finale nel concorso Tree of the Year 2021 Il...

Stelvio: in vendita lo storico rifugio città di Milano

Sulle Alpi l'ex rifugio città di Milano (in tedesco Schaubachhütte) è stato messo in vendita. La struttura, 25 letti nel bivacco a cui si aggiungono...

Plastic free, il WWF lancia la campagna per salvare gli oceani

Chiedere all’ONU un impegno globale per frenare la dispersione di plastica che minaccia tartarughe marine, uccelli, mammiferi, pesci e l’uomo che se li mangia Solo...

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Resta Connesso

1,719FansMi piace
129FollowerSegui
- Advertisement -

ULTIME NOTIZIE

Giornata mondiale dell’orso polare: la specie più minacciata dal riscaldamento globale

Il 27 febbraio ricorre la giornata mondiale dell'orso polare. E' la specie simbolo degli effetti della crisi climatica. “Se il riscaldamento globale continuasse con il...

I 5 borghi del Lazio che non potete assolutamente perdere

Storia, tradizione e luoghi incantati: cinque borghi del Lazio che non vi deluderanno sicuramente I borghi del Lazio non mancano mai stupire. Tra storia, natura...

L’indri, è a forte rischio di estinzione il lemure più grande del mondo

Il team italiano che sta studiando questo lemure si sta concentrando sulla sua alimentazione: l’indri è un geofago, si nutre di terra Nella lista rossa...

Nemi: il borgo sacro a Diana Nemorense, arcaica dea dei boschi

Anticamente il territorio nemorense apparteneva alla città latina di Aricia e la fitta vegetazione forestale che lo ricopriva era considerata sacra e sotto la...

Il platano millenario di Curinga è in lizza per diventare l’albero europeo dell’anno

Il tronco del platano di Curinga, in Calabria, ha un’apertura di oltre 3 metri. E’ in finale nel concorso Tree of the Year 2021 Il...