-1.5 C
Rome
mercoledì, 20 Gennaio 2021

Perché recuperare l’olio esausto?

Basta poco per recuperare l’olio utilizzato in cucina, evitando così di inquinare l’ambiente

L’olio vegetale esausto non smaltito correttamente può inquinare le falde acquifere e i terreni agricoli. Con poche semplici azioni che partono dalle nostre cucine possiamo fare la differenza. Vediamo come.

QUANTO OLIO VEGETALE UTILIZZIAMO IN ITALIA?

In un Paese come il nostro, dove la buona cucina è così importante, non è facile quantificare l’uso di olio vegetale nelle nostre case e nella ristorazione. Fortunatamente ci vengono in aiuto i dati forniti dal CONOE (Consorzio nazionale di raccolta e trattamento degli oli esausti) che dal 1997 opera nella raccolta e nel riutilizzo di questi oli. Ogni anno in Italia vengono consumati, per il solo uso alimentare, 1,4 milioni di tonnellate di oli vegetali. La gran parte di queste restano all’interno della nostra catena alimentare, mentre circa 260mila tonnellate l’anno diventano olio esausto, che è possibile raccogliere e recuperare.

NON GETTARE L’OLIO NEL LAVELLO

Se il recupero degli oli vegetali nella ristorazione è piuttosto capillare, la stessa attività nelle nostre case non è ancora la normalità, anche se sono in corso tantissime iniziative di sensibilizzazione e sperimentazione. Nonostante questo spesso l’olio esausto viene scaricato nel lavello o nel WC, senza pensare ai problemi che quest’operazione crea all’ambiente e alle nostre case. Basti pensare che l’olio esausto non è un rifiuto biodegradabile e che potrebbe arrivare ad inquinare le falde acquifere, i mari e i bacini idrici, il passo successivo verso l’inquinamento dei terreni coltivabili o dei pozzi è breve. Inoltre un problema secondario è quello relativo al vostro sistema idraulico, che potrebbe intasarsi più facilmente portando problemi nello scarico dell’acqua e cattivi odori.

COME RECUPERALE L’OLIO VEGETALE

Recuperare l’olio esausto in cucina comporta qualche accortezza. Infatti i metodi di smaltimento variano molto da regione a regione e da città a città, per questo vi consigliamo di informarvi con il vostro Comune o con l’azienda locale di raccolta dei rifiuti, per sapere quali siano i servizi attivi nella vostra zona. In ogni caso ci sono delle regole generali che possono essere seguite. Bisogna infatti dotarsi di un contenitore per raccogliere l’olio, che può anche essere lasciato in terrazzo. L’olio una volta usato potrà essere quindi lasciato freddare, raccolto e conferito nei punti di smaltimento, come le isole ecologiche della tua città, oppure dei centri specializzati nel ritiro gratuito di questo rifiuto.

DA RIFIUTO A RISORSA

Gli oli esausti recuperati in questo modo possono essere utilizzati in diversi processi industriali e applicazioni. Possono diventare lubrificanti per macchine agricole, oltre a prodotti per la cosmesi o saponi industriali. In ogni caso al momento circa il 90% degli oli recuperati vengono utilizzati nella produzione di biodiesel.

 

Dello stesso autore

Come preparare il golden milk, il superfood della medicina ayurvedica

Tutte le proprietà della curcuma in una bevanda energetica e corroborante Impariamo a conoscere questa bevanda molto diffusa in asia che sprigiona tutte le caratteristiche...

San Galgano: la versione italiana della spada nella roccia

A pochi km da Siena sorge San Galgano, famosa per la grande Abbazia con un'enorme chiesa senza tetto e l'eremo di Montesiepi  Secondo la leggenda...

Come ottenere il Cashback per le multe, il bollo o l’assicurazione auto

Tutte le novità sui rimborsi che si possono ottenere con il Cashback nel 2021 Anche il pagamento delle multe, del bollo o dell’assicurazione auto potranno...

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Resta Connesso

1,675FansMi piace
129FollowerSegui
- Advertisement -

ULTIME NOTIZIE

Come preparare il golden milk, il superfood della medicina ayurvedica

Tutte le proprietà della curcuma in una bevanda energetica e corroborante Impariamo a conoscere questa bevanda molto diffusa in asia che sprigiona tutte le caratteristiche...

San Galgano: la versione italiana della spada nella roccia

A pochi km da Siena sorge San Galgano, famosa per la grande Abbazia con un'enorme chiesa senza tetto e l'eremo di Montesiepi  Secondo la leggenda...

Come ottenere il Cashback per le multe, il bollo o l’assicurazione auto

Tutte le novità sui rimborsi che si possono ottenere con il Cashback nel 2021 Anche il pagamento delle multe, del bollo o dell’assicurazione auto potranno...

Come proteggere le piante dall’inverno

Qualche consiglio utile per salvaguardare le nostre amate piantine durante i mesi più freddi Con l’inverno che avanza è sempre più importante proteggere le piante...

Il cumino fa dimagrire? Diciamo che aiuta

Sicuramente il cumino è un valido alleato della digestione, ma puoi aiutare anche a combattere i grassi Come molte altre spezie anche il cumino può...