-1.4 C
Rome
giovedì, 20 Gennaio 2022

I pinguini crestati: gli esemplari con i ciuffi biondi sono a rischio d’estinzione

Il saltarocce di Moseley vive nell’Oceano Atlantico Meridionale e nell’Oceano Indiano. Il crestato maggiore invece sfoggia la sua chioma a sud della Nuova Zelanda.

C’è un pinguino che non punta solo sulla livrea. Per non passare inosservato, il pinguino crestato maggiore (Eudyptes sclateri), durante l’anno “cambia pettinatura”. Il suo ciuffo biondo, di solito posizionato all’indietro, nel corso della stagione riproduttiva viene messo in bella mostra.

IL FASCINO DELLA CRESTA

Lo sfoggio della cresta più che a conquistare le femmine, serve a ribadire un legame profondo. Questa specie è infatti prevalentemente monogama ed i maschi quindi, solitamente vanno alla ricerca della stessa femmina dell’anno precedente. La coppia, peraltro, si alterna nel periodo di cova delle due uova.

L’ACCOPPIAMENTO

Al termine di questa fase che dura tra i trenta ed i sessanta giorni, viene alla luce solo un piccolo. Il primo uovo messo alla luce, infatti, è solitamente più piccolo e viene abbandonato.

IL SALTAROCCE DI MOSELEY

Alto tra i 63 ed i 66 centimetri, dal peso di circa 6 chilogrammi, il crestato della Nuova Zelanda ha un cugino che, talvolta, viene considerato una sottospecie. Si tratta dei pinguino “saltarocce” di Moseley, protagonista anche del film d’animazione “Surf’s Up – i re delle onde (Usa 2017).

Il Re delle onde. Screenshot da trailer MyMovies

A RISCHIO DI ESTINZIONE

Il Saltarocce di Moseley è n parente lontano del crestato maggiore, almeno dal punto di vista geografico, perché vive nell’Oceano Atlantico Meridionale ed in quello Indiano. I due pinguini, diversi tra loro per caratteristiche genetiche e vocali, purtroppo sono accomunati dal medesimo destino: entrambe le specie sono infatti considerate a rischio di estinzione.

Dello stesso autore

Australia, trovato un uovo di Emu nano: è estinto da duecento anni

La scoperta dell'uovo di Emu nano ha permesso agli scienziati di formulare interessanti ipotesi sulla specie. King Island, isoletta al largo della Tasmania, può considerarsi...

Lupi, i primi ululati ripresi dalla videotrappola nel bosco

La telecamera riprende un esemplare di un mese che risponde agli ululati degli altri cuccioli. Non è il primo cucciolo che viene ripreso dalle videotrappole....

Africa, in un secolo crollato il numero dei leoni: sono diminuiti del 90%

La popolazione di leoni in Africa è passata da 200mila esemplari a 20mila in 100 anni. Tra le cause del declino: la perdita degli...

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Resta Connesso

1,967FansMi piace
129FollowerSegui
- Advertisement -

ULTIME NOTIZIE

Inferno: una mostra per celebrare il 700° anniversario della morte del sommo poeta

Fino al 9 gennaio alle Scuderie del Quirinale è esposta la mostra che celebra il 700° anniversario della morte del sommo poeta Le Scuderie del...

Mai sentito parlare del cane procione?

Non preoccupatevi, anche i più esperti animalisti spesso non distinguono il cane procione da altre specie simili Il cane procione sta pian piano arrivando anche...

‘Più Libri Più Liberi’: 20esima edizione inaugurata oggi alla Nuvola dell’Eur

Stamattina è stata inaugurata, alla Nuvola dell'Eur di Roma, la 20° edizione della fiera della piccola e media editoria Grande affluenza per la prima giornata...

25 novembre: giornata mondiale contro la violenza sulle donne

Due progetti a tappe: Fiumicino scende in campo con la “Settimana Rossa” per dire no alla violenza sulle donne Il 25 novembre è la Giornata...

Chi ci salverà dal gambero rosso della Louisiana?

Cosa sappiamo del gambero rosso della Louisiana, la specie killer che si riproduce a vista d’occhio La specie del gambero rosso della Louisiana è ormai...