15.8 C
Rome
giovedì, 18 Agosto 2022

‘Amazonia’: unica tappa italiana del progetto del fotoreporter brasiliano Salgado

La mostra Amazonia, esposta al Maxxi, è stata prorogata fino al 25 Aprile 

Le opere del fotoreporter brasiliano Sebastião Salgado sono le protagoniste della mostra “Amazonia”, prorogata fino al 25 Aprile al Maxxi di Roma. Il percorso museale permette al visitatore di confrontarsi con il fragile e affascinante ecosistema amazzonico. E si viene a scoprire, ad esempio, che nelle aree protette dove vivono le comunità indiane, la foresta non ha subito quasi alcun danno.

IL PERCORSO ESPOSITIVO DI AMAZONIA

Prodotta dal MAXXI in collaborazione con Contrasto, la mostra Amazonia, unica tappa italiana del progetto, è curata da Lélia Wanick Salgado, compagna di viaggio e di vita del grande fotografo. Il percorso espositivo è costituito da oltre 200 immagini accompagnate dal paesaggio sonoro creato da Jean-Michel Jarre. Le fotografie sono poste a diverse altezze, presentate in vari formati e organizzate in spazi che ricordano le “ocas”, le abitazioni delle tribù indigene. Le immagini sono le chiavi per aprire le porte di un’Amazzonia che seppur lontanissima è presente quasi “fisicamente”. Sono ritratti la vegetazione rigogliosa, gli animali, il Rio delle Amazzoni e i suoi affluenti, i cosiddetti fiumi aerei creati dagli alberi, le piogge e le comunità che vi risiedono.

IL VIAGGIO DI SALGADO IN AMAZZONIA

Un’immersione totale nella foresta amazzonica. Per sei anni Sebastião Salgado ha viaggiato nell’Amazzonia brasiliana, fotografando la foresta, i fiumi, le montagne e le persone. Ha immortalato dieci gruppi etnici vivendo in villaggi remoti per diverse settimane. La mostra ci immerge nell’universo della foresta mettendo insieme le impressionanti fotografie di Salgado con i suoni concreti della foresta. Il fruscio degli alberi, le grida degli animali, il canto degli uccelli o il fragore delle acque che scendono dalla cima delle montagne, raccolti in loco, compongono un paesaggio sonoro suggestivo ed emozionante.

I PROGETTI PRECEDENTI

Dopo il progetto Genesi, dedicato alle regioni più remote del pianeta, Salgado ha intrapreso una nuova serie di viaggi. Questo progetto è durato sei anni: la foresta dell’Amazzonia occupa infatti un terzo del continente sudamericano. Il Maestro ha fotografato la foresta, i fiumi, le montagne e le persone che vi abitano, registrando l’immensa potenza della natura di quei luoghi e cogliendone, allo stesso tempo, la fragilità. Per catturare l’incredibile ricchezza e varietà della foresta amazzonica brasiliana, ha ritratto la maestosità della sua vegetazione, la potenza delle montagne, il fragore delle acque, la vita delle popolazioni indigene che la abitano.

Informazioni utili

La mostra di Salgado è esposta al Maxxi di Via Guido Reni 4 fino al 25 Aprile dal martedì al venerdì dalle 11.00 alle 19.00, il sabato e la domenica dalle 11.00 alle 20.00. Il biglietto intero costa 12 euro, ridotto 9; la biglietteria chiude un’ora prima ed è consigliabile acquistare il biglietto online per evitare file al botteghino.

Dello stesso autore

Serra moresca: riapre al pubblico il complesso situato all’interno di Villa Torlonia

Inserito nel circuito dei Musei di Villa Torlonia, il complesso della Serra Moresca è stato ristrutturato e riaperto al pubblico  Oltrepassato il cancello che affaccia su via...

CODA: Il film trionfa nella notte degli Oscar vincendo ben tre statuette

Il film che ha emozionato l'America è la versione in lingua inglese de "La famiglia Bélier" Era candidato a tre premi Oscar e li ha portati a...

E’ stata la mano di Dio: l’ultimo film di Sorrentino finalista agli Oscar 2022

“E’ stata la mano di Dio”, ambientato nella Napoli degli anni ’80, epoca del mito di Maradona, è finalista agli Oscar 2022 come miglior...

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Resta Connesso

1,967FansMi piace
129FollowerSegui
- Advertisement -

ULTIME NOTIZIE

Serra moresca: riapre al pubblico il complesso situato all’interno di Villa Torlonia

Inserito nel circuito dei Musei di Villa Torlonia, il complesso della Serra Moresca è stato ristrutturato e riaperto al pubblico  Oltrepassato il cancello che affaccia su via...

CODA: Il film trionfa nella notte degli Oscar vincendo ben tre statuette

Il film che ha emozionato l'America è la versione in lingua inglese de "La famiglia Bélier" Era candidato a tre premi Oscar e li ha portati a...

Lince iberica, in ripresa ma resta il felino più raro d’Europa

La lince iberica è il felino più minacciato del vecchio continente. Grazie agli sforzi messi in campo dal WWF e dall’Unione Europea oggi ci...

E’ stata la mano di Dio: l’ultimo film di Sorrentino finalista agli Oscar 2022

“E’ stata la mano di Dio”, ambientato nella Napoli degli anni ’80, epoca del mito di Maradona, è finalista agli Oscar 2022 come miglior...

Al Museo Civico di Zoologia riapre la mostra “La Via delle Api”

Dal 4 febbraio fino al 29 maggio torna il percorso espositivo dedicato al mondo delle api e al ruolo che esse svolgono per la...