14 C
Rome
domenica, 09 Maggio 2021

Lo scioglimento dei ghiacci ha spostato l’asse terrestre

Il cambiamento climatico incide profondamente sullo scioglimento dei ghiacci perenni, che potrebbe aver spostato l’asse terreste

Uno studio internazionale ha messo in relazione lo scioglimento dei ghiacci, dovuto all’effetto serra, con lo spostamento dell’asse terrestre che passa tra l’Artico e l’Antartico.

LO SCIOGLIMENTO DEI GHIACCI E L’ASSE TERRESTRE

È lo scioglimento dei ghiacci e il conseguente spostamento dell’asse terreste (la linea immaginaria che attraversa Artico e Antartico sulla quale avviene la rotazione terrestre) il tema di un nuovo studio pubblicato dalla rivista Geophysical Research Letters e annunciato nei giorni scorsi dal Guardian. Il lavoro del gruppo di scienziati internazionali che hanno preso parte alla ricerca, ha dimostrato come dal 1980 ad oggi il Polo Nord e il Polo Sud si siano spostati di almeno 4 metri, come risultato dell’attività umana sul nostro clima. In particolare è stato rilevato come la velocità media di questo spostamento sia in aumento. Infatti tra il tra il 1995 e il 2000 i due poli hanno effettuato un movimento 17 volte più velocemente rispetto a quello del periodo tre il 1981 e il 1995.

sciogliamento-dei-ghiacci-01-la-lente-web

LO SCIOGLIMENTO DEI GHIACCI HA SPOSTATO ARTICO E ANTARTICO

Naturalmente non mancano le motivazioni naturali che possono influire sullo spostamento dei due poli. Tra queste infatti si possono citare i grandi movimenti geologici che avvengono nelle profondità terrestri, così come le correnti negli oceani. Ma quello su cui si sono concentrati gli scienziati è l’incremento di velocità di questo spostamento negli ultimi decenni. I motivi di questo aumento sono stati ricondotti a due fattori principali:

  • Lo scioglimento dei ghiacci
  • L’estrazione di acqua sotterranea

In particolare lo scioglimento dei ghiacci, che dagli anni Novanta ad oggi si attesta sulle centinaia di miliardi di tonnellate ogni anno, porta a ridistribuire il peso negli oceani, e quindi a modificare con maggiore velocità l’assetto del nostro pianeta.

sciogliamento-dei-ghiacci-04-la-lente-web

IL PESO DELL’ACQUA SUL NOSTRO PIANETA

Gli scienziati si sono però concentrati alche sul secondo fattore che, oltre allo scioglimento dei ghiacci, potrebbe aver contribuito all’aumento di velocità nello spostamento dell’asse terrestre. Infatti anche l’estrazione di acqua dal sottosuolo, poi trasferita con gli acquedotti per l’uso umano, avrebbe una parte importante in questo processo. Questo perché una volta impiegata, ad esempio in agricoltura, quest’acqua arriva negli oceani, ridistribuendo ancora una volta il peso sul nostro pianeta. Basti pensare che negli ultimi 50 anni la quantità di acqua estratta dal sottosuolo dall’uomo si aggira attorno alla cifra straordinaria di 18 trilioni di tonnellate. Questo impoverisce fortemente le riserve acquifere che non vengono sostituite, se non con processi naturali lunghissimi.

sciogliamento-dei-ghiacci-05-la-lente-web

COSA COMPORTA PER LA NOSTRA VITA?

Ma quindi lo scioglimento dei ghiacci e lo spostamento dell’asse terrestre come incidono sulla nostra vita di tutti i giorni? Se da un lato il riscaldamento globale ha effetti percepibili anche sul breve periodo, lo spostamento dell’asse terreste ci può preoccupare di meno. Questo perché lo spostamento fin qui rilevato potrebbe soltanto arrivare a modificare la durata del giorno rispetto alla notte, ma nell’ordine di pochi millisecondi.

Dello stesso autore

Una visita a Poggio Catino borgo nel cuore verde della Sabina

A pochi chilometri da Rieti sorge Poggio Catino, un borgo incantato immerso nel verde della Sabina Due nuclei urbani differenti formano il caratteristico borgo di...

Ecco il metodo migliore per conservare le spezie

Conservare le spezie in casa non sempre è facile, ma basta seguire alcune semplici regole Scopriamo quali accorgimenti bisogna prendere per conservare le spezie ed...

Ciclovia Appennino Bike Tour: al lavoro per il percorso ciclabile più lungo d’Italia

Un itinerario di 2600 chilometri dalla Liguria alla Sicilia sulla Ciclovia Appennino Bike Tour L’itinerario della Ciclovia Appennino Bike Tour dovrebbe essere completato per il...

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Resta Connesso

1,925FansMi piace
129FollowerSegui
- Advertisement -

ULTIME NOTIZIE

Una visita a Poggio Catino borgo nel cuore verde della Sabina

A pochi chilometri da Rieti sorge Poggio Catino, un borgo incantato immerso nel verde della Sabina Due nuclei urbani differenti formano il caratteristico borgo di...

Ecco il metodo migliore per conservare le spezie

Conservare le spezie in casa non sempre è facile, ma basta seguire alcune semplici regole Scopriamo quali accorgimenti bisogna prendere per conservare le spezie ed...

Ciclovia Appennino Bike Tour: al lavoro per il percorso ciclabile più lungo d’Italia

Un itinerario di 2600 chilometri dalla Liguria alla Sicilia sulla Ciclovia Appennino Bike Tour L’itinerario della Ciclovia Appennino Bike Tour dovrebbe essere completato per il...

Ninfa: sui ruderi della città perduta c’è un giardino celestiale

A breve distanza da Roma c’è il Giardino di Ninfa. Un luogo speciale dove, sugli antichi ruderi di una città perduta, crescono piante rare...

Siete sicuri di sapere tutto sull’alga wakame?

L’alga wakame è un alimento molto nutriente e utilizzato tantissimo nella cucina orientale Ormai con la presenza sempre più diffusa dei ristoranti che propongono piatti...