-3.7 C
Rome
mercoledì, 27 Gennaio 2021

La grande muraglia cinese: grandiosa opera di architettura

La Grande Muraglia Cinese, oltre a essere una delle sette meraviglie del mondo moderno, è uno tra i progetti di ingegneria difensiva antica più maestosi della storia dell’uomo

Si dice che la Grande Muraglia cinese sia l’unica realizzazione umana che gli astronauti in orbita attorno alla Terra riescano a scorgere a occhio nudo. Fu costruita nel 3° secolo a.C.,  rinforzata e ampliata nel corso di quasi venti secoli fino all’epoca della dinastia Ming. La lunghissima barriera doveva difendere la Cina dalle invasioni dei popoli del Nord, ma non si rivelò troppo efficace. Nel 1987 è stata inclusa nella lista dei Patrimoni dell’Umanità Unesco e inserita nel 2007 fra le sette meraviglie del mondo moderno.

LA STORIA

La Grande Muraglia cinese è una delle più affascinanti e imperdibili mete di un viaggio in Cina, sia per la sua importanza storica, che per la grandezza architettonica. La Grande Muraglia Cinese ha una storia di circa 2300 anni. Spesso si dice che a far costruire questa magnifica opera fu Qin Shihuang, il primo imperatore Qin, lo stesso che ha ordinato la costruzione del leggendario Esercito di Terracotta. In realtà non è andata proprio così: le prime sezioni sono state costruite attorno al VII secolo a.C., quando la Cina era ancora divisa in tanti piccoli stati: i diversi regni dell’epoca costruirono mura difensive per proteggere i confini territoriali. L’imperatore Qin Shihuang ha il merito di aver unificato per primo tutte le sezioni e le fortificazioni costruite nei secoli precedenti. Durante la dinastia Ming (1368 – 1644 d.C.) invece si ha un primo intervento di restauro e ricostruzione: la maggior parte delle sezioni oggi visitabili risale a quest’epoca. La costruzione della Grande Muraglia Cinese è continuata fino all’inizio della dinastia Qing (1644-1911), per poi interrompersi definitivamente. In epoca moderna, sono stati promossi vari lavori per la restaurazione di alcune sezioni per renderle più accessibili dai turisti.

LA COSTRUZIONE

Durante la Dinastia Qin (la prima dinastia dell’Impero cinese), il Primo Imperatore Qin Shihuang collegò le mura settentrionali che già esistevano per difendersi dalle popolazioni del Nord. Durante la Dinastia Han, gli imperatori proseguirono l’opera di costruzione della Grande Muraglia fino alle regioni Nord Occidentali della Cina per proteggere la Via della Seta. Il progetto di costruzione della Grande Muraglia Cinese è anche uno dei più imponenti in termini di tempo e costi. Moltissimi hanno perso la vita durante la sua realizzazione nel corso dei secoli e delle dinastie. Gli operai furono per lo più soldati, contadini, prigionieri e ribelli e chi moriva veniva seppellito tra le mura in costruzione. La Muraglia Cinese è stata costruita con diversi materiali, in base alle sezioni e alle epoche: pietre, terra, sabbia e mattoni sono quelli più usati, trasportati a mano, con carri, trainati da corde o a dorso di animali. Il complesso difensivo comprende torrette per sorvegliare i confini, fortezze per il comando e la logistica, torri-faro per le comunicazioni. Durante la Dinastia Ming (1368–1644), con l’avanzamento delle tecniche di costruzione, ci furono lavori di ricostruzione di alcune sezioni per rafforzarla.

LE SEZIONI

La Muraglia è uno dei siti turistici più visitati di tutto il mondo. È un capolavoro dell’architettura difensiva antica che ancora oggi continua ad affascinare visitatori ed esperti. Il suo snodarsi lungo le colline e le montagne cinesi, circondata dalla natura, crea scenari suggestivi e unici: una meta ideale per fotografi, amanti della natura e della storia. La maggior parte delle sezioni più famose è situata nei dintorni di Pechino, le più belle da visitare sono:

  • Mutianyu — imponente, suggestiva e totalmente restaurata
  • Jinshanling— la migliore per vedere e arrampicarsi sulle ripide architetture originali
  • Jiankou— è la sezione raffigurata sulle cartoline, mozzafiato ma ripida e pericolosa
  • Simatai — l’apogeo dell’architettura della Grande Muraglia
  • Huanghuacheng — unica nel suo genere con un panorama d’acqua.

IL SIGNIFICATO

Di fatto l’efficacia militare della fortificazione fu assai limitata. Nessuna grande invasione dei popoli del Nord fu davvero bloccata: per esempio i Mongoli (nel 13° secolo) e i Manciù (nel 17° secolo) non ebbero troppi problemi a valicarla. La Grande Muraglia riuscì però almeno a bloccare le più piccole incursioni di frontiera. Bisogna anche considerare che i confini stessi dell’Impero cinese finirono con l’oltrepassarla in più tratti, rendendola così inutile, una volta che essa era stata inglobata. Lo straordinario monumento è arrivato ai nostri giorni in buono stato. Solo in alcuni tratti, soprattutto verso ovest, lì dove i materiali di costruzione erano più friabili, il corso della barriera si è interrotto. A lungo la Grande Muraglia è stata un simbolo dell’isolamento della Cina dal resto del mondo. Simbolo destinato a venir meno, oggigiorno, con le straordinarie trasformazioni che stanno riguardando la più popolata nazione del Pianeta.

 

 

Dello stesso autore

Rinoceronte di Giava: il grosso mammifero più a rischio d’estinzione

Un tempo era il rinoceronte più diffuso in Asia. Ora rimangono una settantina di esemplari, confinati in una sola riserva naturale La morte di Sudan,...

Scopriamo cos’è il Nordic Walking

Bastoncini alla mano e si cammina, ecco cos’è “il più efficiente e piacevole allenamento al mondo” Negli ultimi anni questa disciplina sportiva è diventata comune...

Focaccine allo zaatar, un piatto forte della cucina mediorientale

Vediamo insieme qual è il modo più semplice per preparare le maanayesh e lo zaatar Per quanti di voi hanno avuto la fortuna di viaggiare...

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Resta Connesso

1,684FansMi piace
129FollowerSegui
- Advertisement -

ULTIME NOTIZIE

Rinoceronte di Giava: il grosso mammifero più a rischio d’estinzione

Un tempo era il rinoceronte più diffuso in Asia. Ora rimangono una settantina di esemplari, confinati in una sola riserva naturale La morte di Sudan,...

Scopriamo cos’è il Nordic Walking

Bastoncini alla mano e si cammina, ecco cos’è “il più efficiente e piacevole allenamento al mondo” Negli ultimi anni questa disciplina sportiva è diventata comune...

Focaccine allo zaatar, un piatto forte della cucina mediorientale

Vediamo insieme qual è il modo più semplice per preparare le maanayesh e lo zaatar Per quanti di voi hanno avuto la fortuna di viaggiare...

Le foglie di tè si possono riutilizzare?

Alcuni tè artigianali danno il loro meglio solo nella seconda infusione, mentre altri assumono aromi molto più delicati se utilizzati più volte. Scopriamo insieme...

Stop agli sprechi: 10 consigli per un bucato green

Come risparmiare e proteggere l’ambiente mentre facciamo il nostro bucato Bastano poche semplici accortezze per abbassare sensibilmente i costi legati al nostro bucato, diminuendo anche...