15.8 C
Rome
giovedì, 18 Agosto 2022

In Emilia Romagna arriva il divieto per le gabbie negli allevamenti

L’Emilia Romagna è la prima tra le regioni italiane ad aver emesso un divieto per le gabbie negli allevamenti

Il divieto per le gabbie negli allevamenti è arrivato con una risoluzione votata in Emilia Romagna e guarda all’abbandono del modello intensivo di allevamento.

IL DIVIETO PER LE GABBIE NEGLI ALLEVAMENTI

Dall’Emilia Romagna arriva un’ottima notizia per tutti noi e in particolare per quanti da anni si battono per ottenere un divieto per le gabbie negli allevamenti. La Commissione Permanente per le Politiche Economiche della Regione Emilia Romagna infatti nei giorni scorsi ha approvato una Risoluzione che punta proprio ad eliminare le gabbie come strumento di allevamento degli animali. Un primo passo verso un più generale abbandono del modello intensivo di allevamento, che prende le mosse anche da lotte e campagne di sensibilizzazione sempre più attive e forti a livello europeo.

gabbie negli allevamenti-03-la-lente-web

Leggi anche >> Carne in laboratorio: quando una mucca vale milioni di hamburger <<

UNA TRANSIZIONE NEL MODELLO DI ALLEVAMENTO

Naturalmente quello che è stato approvato dall’Emilia Romagna non si tratta di un divieto per le gabbie negli allevamenti immediato, bensì di un percorso che inizia proprio con questa Risoluzione. L’abbandono delle gabbie arriverà in maniera graduale, all’interno di un iter, di cui l’Emilia Romagna si è di fatto posta a capofila, per tutelare il benessere e la salute degli animali e con essi di noi consumatori. Non si può dimenticare il valore dei nostri prodotti alimentari che, grazie a iniziative di questo genere, non può che aumentare.

IL DIVIETO PER LE GABBIE È SOLO UN PRIMO PASSO

Il punto di arrivo del percorso cui si è dato inizio con questo divieto per le gabbie negli allevamenti, è quello di allontanarsi dal modello dell’allevamento intensivo. Bisogna superare questo sistema così dannoso per la salute degli animali, costretti a vivere l’ intera e breve vita in spazi ristretti e senza la possibilità di muoversi liberamente.

gabbie negli allevamenti-01-la-lente-web

EVITARE RISCHI PER LA SALUTE

Come se non bastasse in questo tipo di allevamenti si fa largo uso di antibiotici, che naturalmente entrano in circolo nel nostro organismo quando consumiamo la carne. Il rischio per noi è anche quello di sviluppare una forte resistenza agli antibiotici, che diventano quindi inutili nella cura delle malattie. Non mancano nemmeno i rischi legati alla diffusione di virus e batteri. In spazi così ristretti infatti non è difficile che in brevissimo tempo l’intera popolazione dell’allevamento si ammali. Infine non si possono sottovalutare nemmeno i rischi legati alla possibilità che queste infezioni passino dagli animali all’uomo.

Dello stesso autore

Mai sentito parlare del cane procione?

Non preoccupatevi, anche i più esperti animalisti spesso non distinguono il cane procione da altre specie simili Il cane procione sta pian piano arrivando anche...

Chi ci salverà dal gambero rosso della Louisiana?

Cosa sappiamo del gambero rosso della Louisiana, la specie killer che si riproduce a vista d’occhio La specie del gambero rosso della Louisiana è ormai...

Ecco il metodo migliore per conservare le spezie

Conservare le spezie in casa non sempre è facile, ma basta seguire alcune semplici regole Scopriamo quali accorgimenti bisogna prendere per conservare le spezie ed...

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Resta Connesso

1,967FansMi piace
129FollowerSegui
- Advertisement -

ULTIME NOTIZIE

Serra moresca: riapre al pubblico il complesso situato all’interno di Villa Torlonia

Inserito nel circuito dei Musei di Villa Torlonia, il complesso della Serra Moresca è stato ristrutturato e riaperto al pubblico  Oltrepassato il cancello che affaccia su via...

CODA: Il film trionfa nella notte degli Oscar vincendo ben tre statuette

Il film che ha emozionato l'America è la versione in lingua inglese de "La famiglia Bélier" Era candidato a tre premi Oscar e li ha portati a...

Lince iberica, in ripresa ma resta il felino più raro d’Europa

La lince iberica è il felino più minacciato del vecchio continente. Grazie agli sforzi messi in campo dal WWF e dall’Unione Europea oggi ci...

E’ stata la mano di Dio: l’ultimo film di Sorrentino finalista agli Oscar 2022

“E’ stata la mano di Dio”, ambientato nella Napoli degli anni ’80, epoca del mito di Maradona, è finalista agli Oscar 2022 come miglior...

Al Museo Civico di Zoologia riapre la mostra “La Via delle Api”

Dal 4 febbraio fino al 29 maggio torna il percorso espositivo dedicato al mondo delle api e al ruolo che esse svolgono per la...