14.3 C
Rome
giovedì, 15 Aprile 2021

Il canarino: la pseudo-tisana digestiva delle nostre nonne

Il canarino è una bevanda digestiva a base di limone e alloro assolutamente da riscoprire

Non ci sarà cenone o pranzo fuori che un canarino al limone e alloro non possa aiutare a digerire. Scopriamo insieme quali sono le caratteristiche e le varianti di questa bevanda digestiva.

UN CANARINO AL LIMONE PER DIGERIRE

Dopo una cena abbondante oppure un pranzo particolarmente pesante ci sono diversi rimedi che possono aiutare la digestione. Anche se sarebbe buona regola non mangiare troppo, ci sono occasioni durante le quali non se ne può proprio fare a meno. In questi casi esistono molte tisane dalle caratteristiche digestive cui fare ricorso, ad esempio quelle che contengono l’aneto, oppure la melissa. Ma c’è un rimedio casalingo molto usato in passato che pian piano sta tornando nelle abitudini di molte famiglie italiane. Si tratta del canarino al limone. Una pseudo-tisana a base di limone biologico e alloro che è un vero toccasana per la digestione.

LE PROPRETÀ DEL CANARINO AL LIMONE

Il nome di questa bevanda deriva dal colore giallo pallido che la contraddistingue, visto l’uso delle bucce di limone biologico. Sono molte le caratteristiche del canarino da non sottovalutare assolutamente.

  • È un rimedio contro la cattiva digestione.
  • Allevia la
  • Riduce il mal di stomaco.
  • Stimola l’apparato digerente.
  • È ricca di vitamine e antiossidanti.

Naturalmente tutte queste caratteristiche derivano dai due ingredienti che compongono il canarino: il limone biologico e l’alloro.

PERCHÉ USARE IL LIMONE E L’ALLORO

Vediamo quali sono le caratteristiche principali dei due ingredienti contenuti nel canarino digestivo.

Il limone

Il limone ha molte caratteristiche benefiche per il nostro organismo e sostanze utilissime contenute in tutte le sue parti. Infatti la polpa, l’albedo (la parte bianca) e la buccia, sono tutti elementi importantissimi e ricchissimi. In particolare nella buccia, che useremo per la preparazione del canarino, sono presenti moltissimi oli essenziali che hanno proprietà antibiotiche e fungicide, oltre che carminative e quindi utili alla digestione.

L’alloro

L’alloro è una pianta sempreverde tipica di tutta la fascia mediterranea usatissima in cucina come erba aromatica. Anche le foglie dell’alloro, come la buccia del limone, sono ricchissime di oli utilissimi per il nostro organismo. Favoriscono la digestione e stimolano l’appetito, oltre ad avere grandi proprietà carminative e di tonificazione dell’apparato digerente.

COME PREPRARE UN PERFETTO CANARINO AL LIMONE

La preparazione del canarino è molto semplice, basterà seguire questi passaggi:

  • Procuratevi la buccia di un limone biologico e alcune foglie di alloro.
  • Lavate benissimo gli ingredienti.
  • Eliminate la parte bianca dalla buccia del limone per evitare che il canarino risulti amaro.
  • Portate ad ebollizione una tazza d’acqua
  • Lasciate in infusione la buccia di limone e l’alloro per 10 minuti coprendo la tazza.

COME MIGLIORARE IL SAPORE DEL CANARINO

Il sapore di questa bevanda non è certo dei migliori, ma vi assicuriamo che è capace di raggiungere il suo scopo e di far digerire anche i pasti più pesanti. La cosa migliore è berlo così com’è subito dopo l’infusione, ma se proprio non riuscite a mandarlo giù potete aggiungere un po’ di zucchero o di miele, senza esagerare però. Questo perché addolcendolo perderà un po’ delle sue proprietà digestive.

VARIANTI E CONSIGLI PER QUESTA BEVANDA DIGESTIVA

Ci sono molte varianti del canarino, spesse legate a specificità regionali. C’è ad esempio che al posto dell’alloro utilizza i chiodi di garofano e chi, in estate, ne prepara una variante fredda da servire a fine pasto. Non mancano nemmeno coloro che bevono il canarino al mattino per far partire al meglio la loro giornata. Tra le possibili varianti c’è chi a termine dell’infusione (mai prima altrimenti sarà molto amara) aggiunge alla bevanda il succo dimezzo limone. Tra gli ingredienti che è possibile aggiungere c’è anche lo zenzero, che è alla base di un’altra tisana digestiva molto efficace, preparate proprio con limone. In questo case si può aggiungere sotto forma di polvere oppure di radice bollita. C’è anche chi al canarino aggiunge un cucchiaino di bicarbonato, una soluzione drastica e di sicuro effetto digestivo, ma che non è di certo adatta ai palati più fini.

Dello stesso autore

Arriva la Lista Rossa degli uccelli a rischio estinzione

Le specie di uccelli a rischio estinzione nel nostro Paese sono 67 su 278 prese in esame È stata pubblicata la quarta edizione della Lista...

La leggenda del Ponte del Diavolo sul fiume Serchio

La strana forma del Ponte del Diavolo di Borgo a Mozzano ha da sempre alimentato storie e leggende Che ci sia lo zampino del maligno...

Anagni, la Città dei Papi gioiello della Ciociaria

Anagni in provincia di Frosinone è nota come la Città dei Papi, dato che ha dato i natali a ben quattro pontefici. Ma la Città...

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Resta Connesso

1,796FansMi piace
129FollowerSegui
- Advertisement -

ULTIME NOTIZIE

Farfa: nel cuore della sabina c’è un’antica abbazia benedettina

L'Abbazia benedettina di Farfa si trova a 40 km da Roma, in Sabina, lungo la valle del fiume omonimo alle pendici del monte San Martino Le...

Arriva la Lista Rossa degli uccelli a rischio estinzione

Le specie di uccelli a rischio estinzione nel nostro Paese sono 67 su 278 prese in esame È stata pubblicata la quarta edizione della Lista...

La leggenda del Ponte del Diavolo sul fiume Serchio

La strana forma del Ponte del Diavolo di Borgo a Mozzano ha da sempre alimentato storie e leggende Che ci sia lo zampino del maligno...

Val di Susa, contro il rischio incendi reclutate anche 250 pecore

Per la salvaguardia delle praterie della Val di Susa l’Ente Parchi delle Alpi Cozie punta da anni su un gregge di 250 ovini Per il...

Anagni, la Città dei Papi gioiello della Ciociaria

Anagni in provincia di Frosinone è nota come la Città dei Papi, dato che ha dato i natali a ben quattro pontefici. Ma la Città...