11.9 C
Rome
martedì, 21 Settembre 2021

Il futuro delle banane è segnato dagli OGM?

Con la malattia che sta decimando la specie Cavendish il futuro delle banane è a rischio

Una percentuale sempre maggiore delle coltivazioni mondiali sono a rischio. Per combattere la malattia che colpisce questi frutti si potrebbe ricorrere agli OGM. È questo il futuro delle banane?

LA MALATTIA CHE UCCIDE IL FUTURO DELLE BANANE

Il volume di affari rappresentato da questo frutto è enorme, tanto che la malattia che si sta diffondendo nelle coltivazioni di tutto il mondo (ora sarebbe giunta fino in America Latina) preoccupa non poco l’intera filiera della banana. Non è la prima volta che il mercato globale si trova a fronteggiare una crisi come questa. Infatti negli anni Cinquanta un’altra varietà di banana, la Gros Michel, venne decimata dal Fusarium Tropical Race 1 un fungo infestante che fece marcire moltissime piante. Ora la storia sembra ripetersi con la varietà Cavendish, attaccata questa volta dal Fusarium Tropical Race 4 (TR4). La comparsa di questo fungo risale agli anni Novanta, quando ad essere colpito furono principalmente le coltivazioni asiatiche. Purtroppo i tentativi messi in atto negli ultimi decenni per arginare questa malattia non sembrano aver dato i frutti sperati, così il TR4 si sta espandendo anche in America Latina.

futuro-delle-banane-la-lente-web-05

LA DIFFUSIONE DEL FUNGO TR4

Nel 2019 il fungo si rileva in Colombia (tra i primi esportatori al mondo di banane), per poi passare anche in Perù e Venezuela. Il maggiore rischio e che questa malattia, se non verrà arginata, si espanderà a macchia d’olio, complici anche i lunghissimi tempi di infezione (fino a due anni prima di vedere traccia del fungo).

futuro-delle-banane-la-lente-web-02

NUOVE VARIETÀ E OGM

Rispetto agli anni Cinquanta le armi per combattere questa emergenza sono molto cambiate e si stanno già mettendo in pratica diversi protocolli per arginare l’infezione e per coltivare diverse varietà selvatiche capaci di resistere al TR4. Allo stesso tempo alcuni ricercatori australiani stanno puntando ad una soluzione alternativa, cercando di creare una varietà direttamente in laboratorio. Grazie all’inserimento di geni presi da banane selvatiche in banane commerciali, i ricercatori pensano di poter rendere immune la nuova specie.

futuro-delle-banane-la-lente-web-01

LE CARATTERISTICHE DELLA NUOVA VARIETÀ

Naturalmente al netto del dibattito sugli OGM e dei necessari test sulla sicurezza di questo prodotto, resta la necessità di assicurarsi che il futuro delle banane sia effettivamente tutelato. Questa nuova varietà dovrà infatti essere capace di resistere a patogeni come l’TR4, avere un buon sapore e prevedere tempi di maturazione consoni al mercato. Inoltre dovranno essere di facile coltivazione e resistenti ai lunghi viaggi, visti gli spostamenti imposti dal commercio mondiale.

futuro-delle-banane-la-lente-web-04

L’ALTERNATIVA È RIDURRE IL MERCATO

Le alternative a creare una nuova specie non mancano. Intanto si potrebbe investire tempo e risorse nella lotta al fungo TR4, cercando di arginare l’infezione. Inoltre non mancano i piccoli e piccolissimi produttori che non utilizzano monocolture. Quindi (anche lasciando spazio tra una pianta e l’altra) riescono ad arginare naturalmente il diffondersi di questa malattia. Sarebbe quindi il superamento della coltivazione intensiva il vero futuro delle banane.

Dello stesso autore

In bici dall’Inghilterra alla Scozia sul Great North Trail

Una pedalata di 1.300 chilometri nell’entroterra della Gran Bretagna lungo il tracciato del Great North Trail Un nuovo percorso si aggiunge ai molti già presenti...

Biodiversità a rischio: ecco perchè ci aspetta un decennio cruciale

Legambiente ha presentato un report con dati allarmanti: la biodiversità continua a diminuire Cattive notizie per molte specie animali e vegetali. Il rapporto sulla biodiversità...

Da New York al Canada in bici lungo l’Empire State Trail

Un’avventura lunga 1200 chilometri sul nuovissimo tracciato dell’Empire State Trail Da New York fino a Buffalo al cospetto delle Cascate del Niagara. L’Empire State Trail...

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Resta Connesso

1,966FansMi piace
129FollowerSegui
- Advertisement -

ULTIME NOTIZIE

World Press Photo: la 64° edizione in mostra al Mattatoio di Testaccio

Per la sua 64° edizione il concorso ha visto la partecipazione di 4315 fotografi da 130 paesi diversi  Torna a Roma, fino al 22 agosto,...

In bici dall’Inghilterra alla Scozia sul Great North Trail

Una pedalata di 1.300 chilometri nell’entroterra della Gran Bretagna lungo il tracciato del Great North Trail Un nuovo percorso si aggiunge ai molti già presenti...

Biodiversità a rischio: ecco perchè ci aspetta un decennio cruciale

Legambiente ha presentato un report con dati allarmanti: la biodiversità continua a diminuire Cattive notizie per molte specie animali e vegetali. Il rapporto sulla biodiversità...

Cordoba: il gioiello dell’Andalusia con la celebre moschea-cattedrale

Una delle "tre grandi" dell'Andalusia, tappa imperdibile di ogni itinerario nella Spagna del Sud, Cordoba conquista i suoi visitatori con le sue atmosfere arabe Cordova...

Australia, trovato un uovo di Emu nano: è estinto da duecento anni

La scoperta dell'uovo di Emu nano ha permesso agli scienziati di formulare interessanti ipotesi sulla specie. King Island, isoletta al largo della Tasmania, può considerarsi...