-1.5 C
Rome
mercoledì, 20 Gennaio 2021

Alpi carniche: un corridoio ecologico per linci ed orsi

La diversità degli habitat consente la sopravvivenza di specie come la Pernice bianca ed il Gallo forcello ed il ritorno di mammiferi estinti nelle Alpi italiane

L’ultima battuta di caccia all’ Orso bruno, nelle Alpi carniche, è avvenuta nel 1911. Da allora la specie ha impiegato  quasi cento anni per tornare sulla catena che prende il nome dall’antica popolazione celtica che vi aveva abitato, i carni. A distanza di un secolo la situazione è cambiata, e non solo per l’orso.

UN SITO DA PRESERVARE

Le Alpi carniche rappresentano oggi un vasto territorio la cui importanza è nota anche oltre i confini italiani. Al suo interno ricadono infatti 5 siti di interesse comunitario (tra cui il SIC Monti Auernig e Corona sul confine austriaco) della Rete Natura 2000. Tre di questi si trovano nel perimetro di una Zona di protezione speciale che assolve l’importante funzione di salvaguardare rare specie di volatili. Gran parte delle Alpi carniche, una catena estesa tra il Friuli Venezia Giulia, parte del Veneto e l’Austria, è stata inserita nella Rete per la tutela della biodiversità poiché al suo interno ci sono habitat e specie di interesse europeo.

Una pernice bianca

I VOLATILI

Nella Zona di protezione speciale sopravvivono alcune decine di esemplari di Pernice bianca (Lagopus mutus). Le coppie superstiti si trovano a quote elevate, sopra i duemila metri di altitudine e per la loro conservazione la ZPS è cruciale. Questi tetraonidi (la famiglia di uccelli sprovvista di speroni, con narici coperte di penne e zampe piumate) sono infatti spariti nel resto del Friuli Venezia Giulia e nella gran parte dei rilievi prealpini. Nella zona è presente il Gallo forcello (Tetrao tetrix) ed il Fagiano di monte. E’ stata accertata anche la presenza dell’Ululone dal ventre giallo, dell’Averla piccola e del Re di quaglie. Per questi ultimi due, tuttavia, la sopravvivenza nella regione (e non solo lì) non è affatto scontata. Più consistente è invece presenza dell’Aquila reale che nella catena trova un ampio territorio di caccia.

ORSI E LINCI

Le Alpi carniche rappresentano un importante corridoio ecologico per specie che, per ragioni antropiche, si erano estinte nel nostro paese. E’ il caso ad esempio della Lince europea (Lynx lynx). Grazie al progetto Lince Italia sono stati recentemente liberati in natura due esemplari catturati in Svizzera ed i loro piccoli, a cui si somma un altro maschio arrivato probabilmente dalla Slovenia. A quei cinque esemplari, presenti nelle foreste di Tarvisio (sul confine con Austria e Slovenia), costantemente monitorati, se ne aggiungono altri “di passaggio”. Comincia a diventare invece più stanziale la presenza dell’Orso bruno, dopo una caccia che all’inizio del Novecento ne aveva comportato l’estinzione. Negli anni Settanta il plantigrade ha ripreso ad attraversare occasionalmente le foreste carniche che oggi si ritiene siano stabilmente popolati da poche unità. Uno degli ultimi avvistamenti, immortalato con una fototrappola, nell’aprile del 2020, nei boschi di Malborghetto-Valbruna. Ha avuto una certa risonanza mediatica perché la foto è stata scattata nella domenica di Pasqua.

Dello stesso autore

Come preparare il golden milk, il superfood della medicina ayurvedica

Tutte le proprietà della curcuma in una bevanda energetica e corroborante Impariamo a conoscere questa bevanda molto diffusa in asia che sprigiona tutte le caratteristiche...

San Galgano: la versione italiana della spada nella roccia

A pochi km da Siena sorge San Galgano, famosa per la grande Abbazia con un'enorme chiesa senza tetto e l'eremo di Montesiepi  Secondo la leggenda...

Come ottenere il Cashback per le multe, il bollo o l’assicurazione auto

Tutte le novità sui rimborsi che si possono ottenere con il Cashback nel 2021 Anche il pagamento delle multe, del bollo o dell’assicurazione auto potranno...

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Resta Connesso

1,675FansMi piace
129FollowerSegui
- Advertisement -

ULTIME NOTIZIE

Come preparare il golden milk, il superfood della medicina ayurvedica

Tutte le proprietà della curcuma in una bevanda energetica e corroborante Impariamo a conoscere questa bevanda molto diffusa in asia che sprigiona tutte le caratteristiche...

San Galgano: la versione italiana della spada nella roccia

A pochi km da Siena sorge San Galgano, famosa per la grande Abbazia con un'enorme chiesa senza tetto e l'eremo di Montesiepi  Secondo la leggenda...

Come ottenere il Cashback per le multe, il bollo o l’assicurazione auto

Tutte le novità sui rimborsi che si possono ottenere con il Cashback nel 2021 Anche il pagamento delle multe, del bollo o dell’assicurazione auto potranno...

Come proteggere le piante dall’inverno

Qualche consiglio utile per salvaguardare le nostre amate piantine durante i mesi più freddi Con l’inverno che avanza è sempre più importante proteggere le piante...

Il cumino fa dimagrire? Diciamo che aiuta

Sicuramente il cumino è un valido alleato della digestione, ma puoi aiutare anche a combattere i grassi Come molte altre spezie anche il cumino può...