31958102_1147064712102919_4520747164040691712_n

Fino al 27 maggio è esposta la 61° edizione del World Press Photo, la prestigiosa mostra fotogiornalistica. Lo scatto vincente è del fotografo venezuelano Ronaldo Schemidt

IL PREMIO –  Il World Press photo è uno dei riconoscimenti più prestigiosi nell’ambito del fotogiornalismo e della fotografia di reportage. Ogni anno una giuria internazionale è chiamata ad esprimersi premiando gli scatti più belli e rappresentativi, che ritraggono eventi accaduti in ogni angolo del mondo. La mostra è promossa da Roma Capitale – Assessorato alla Crescita culturale, è ideata da World Press Photo Foundation di Amsterdam e organizzata da Azienda Speciale Palaexpo in collaborazione con 10b Photography.

L’EDIZIONE 2018 –  La giuria, che ha suddiviso i lavori in otto categorie, tra cui la nuova categoria sull’ambiente, ha nominato 42 fotografi provenienti da 22 paesi per questa 61° edizione. Tra i vincitori anche 5 italiani: Alessio Mamo, secondo nella categoria People – singole; Luca Locatelli, secondo nella categoria Environment – storie; Fausto Podavini, secondo nella categoria Long-Term Projects, Giulio di Sturco, secondo nella categoria Contemporary Issues – singole e Francesco Pistilli, terzo nella categoria General News – storie. In totale, ci sono 307 fotografie nominate nelle otto categorie.

 

LO SCATTO VINCENTE   Il vincitore del #WorldPressPhoto2018 è il fotografo venezuelano Ronaldo Schemidt, che lavora per l’agenzia Agence France-Presse. La fotografia con cui ha ottenuto il premio mostra un ragazzo di 28 anni che indossa una maglietta che sta bruciando; è stata scattata durante una manifestazione di protesta contro il presidente venezuelano Nicolas Maduro, avvenuta a Caracas nel maggio 2017.Magdalena Herrera, presidente della giuria e photo editor di Geo France, ha così commentato: “È una foto classica, ma che possiede un’energia fortemente dinamica. I colori, il movimento e la forza della composizione trasmettono un’emozione istantanea”.

INFORMAZIONI UTILI – L’accesso alla mostra è previsto domenica, martedì, mercoledì e giovedì dalle 10.00 alle 20.00, venerdì e sabato dalle 10.00 alle 22.30, lunedì chiuso. L’ingresso è consentito fino ad una ora prima della chiusura. Il biglietto intero costa € 12,50, ridotto € 10,00 (valido per tutte le mostre in corso).

Angela Franco