small-traffico-rotatoria

L’apertura al traffico di via Genieri, la riduzione delle cubature, il raddoppio di via Cecchignola. La viabilità del quadrante torna ad essere un tema d’interesse cittadino.

Migliorare la qualità della vita di tutti i residenti. Puntando su un’urbanizzazione meno invadente, rispettando il verde e lavorando sulla viabilità. E’ questo il lavoro che stanno cercando di portare avanti, ognuno secondo le proprie specificità, i Comitati e le Associazioni del quadrante Cecchignola.

MENO CEMENTO – In settimana, e più precisamente il 12 gennaio, l’Associazione AttivaMente Cecchignola ha affrontato questi temi nel corso di un incontro con l’Assessore all’Urbanistica Paolo Berdini. “Gli abbiamo ricordato quanto sia insostenibile la mole dei nuovi palazzi previsti nel quadrante. E considerando anche l’incredibile quantità di reperti archeologici rinvenuti, abbiamo chiesto di ridimensionare l’impatto urbanistico”.

L’APERTURA DI VIA DEI GENIERI – “Inoltre – fa sapere l’Associazione – abbiamo  chiesto l’apertura di Via dei Genieri al traffico ed il collegamento tra Via Kobler e Via dei Bersaglieri già approvata dal Municipio IX in seguito alla mobilitazione dello scorso autunno. Quest’opzione – viene chiarito – consentirebbe il collegamento diretto fra Via della Cecchignola e Via Laurentina ed offrirebbe  una seconda uscita dal nostro quartiere. L’Assessore si è mostrato disposto a rivedere l’entità dell’intervento edificatorio previsto, riconoscendone l’insostenibilità sul piano della mobilità del quadrante e si è impegnato a trovare i fondi per l’apertura di Via dei Genieri”.

I VICINI – Nelle ore di punta, il traffico diventa insostenibile per tutti gli automobilisti che gravitano nel quadrante. Un problema che viene quotidianamente vissuto anche dai quartieri limitrofi, come Fonte Meravigliosa e Prato Smeraldo. “Noi siamo favorevoli alla riduzione della cubatura – riconosce Carla Canale, Presidente del CdQ Vigna Murata – a condizione che non venga compromesso l’allargamento di via della Cecchignola ed a patto che venga immediatamente aperta via dei Genieri, anche ricorrendo ai fondi previsti per via Kobler. Se questi interventi non saranno immediati – aggiunge Canale – allora dovremo porre all’attenzione del Comune il problema della mobilità del quadrante per trovare, ove possibile, una soluzione condivisa: non è possibile che sia un solo quartiere, e nel caso Fonte Meravigliosa, a dover supportare tutto il traffico veicolare della zona”.

QUESTIONI ANNOSE -” Il CdQ Vigna Murata queste battaglie le porta avanti da anni e non le abbiamo mai abbandonate, seguendo tutte le commissioni pubbliche che hanno riguardato l’argomento – sottolinea l’avvocato canale –  Ricordiamo in tal senso l’ultima raccolta firme fatta insieme alle associazioni di quadrante nel febbraio del 2012. In quell’occasione – spiega la Presidente del CdQ – fu consegnata all’Amministrazione Comunale un progetto complessivo di mobilità e viabilità che venne poi fatto proprio dall’ amministrazione”. Comitati ed Associazioni restano pertanto in prima linea nel fornire, al Campidoglio, le proposte con cui affrontare gli annosi ed in prospettiva sempre più gravosi problemi del quadrante. L’interlocuzione con l’Assessorato all’Urbanistica di Roma Capitale sembra comunque aperta. Le soluzioni, dovranno essere trovate prima che siano completati i piani di zona di Cecchignola.

Fabio Grilli