thumbnail[1]

Fino al 26 agosto sarà esposta al Chiostro Bramante la mostra di Turner: una collezione unica donata all’Inghilterra e conservata alla Tate

L’ESPOSIZIONE – Per la prima volta in mostra a Roma, fino al 26 agosto al Chiostro del Bramante, una raccolta di opere esclusive dell’artista inglese Joseph Mallord William Turner. Più di 90 opere d’arte, tra schizzi, studi, acquerelli, disegni e una selezione di olii mai giunti insieme in Italia.

LE OPERE – Conosciute oggi come “Turner Bequest”, molte delle opere esposte provengono dallo studio personale dell’artista e rappresentano ricordi di viaggio, emozioni e frammenti visti durante i soggiorni all’estero. Le opere, provenienti dalla Tate, fondono natura e romanticismo e hanno influenzato più di una generazione di artisti quali Monet, Van Gogh, Degas, Klee, Marc, Klimt, Turrell e Eliasson.

LO STILE – La raffigurazione del sublime e del mistero, tratto tipico della pittura di Turner, risponde al bisogno dell’artista di ricercare un linguaggio in continua evoluzione. La mostra infatti, divisa in sei sezioni, invita il visitatore a scoprire l’evoluzione cronologica del linguaggio artistico del più grande pittore romantico.

INFORMAZIONI UTILI – L’accesso alla mostra è consentito tutti i giorni al Chiostro del Bramante dal lun al ven dalle 10.00  alle 20.00, sab e dom dalle 10.00 alle 21.00 e la biglietteria chiude un’ora prima. Il biglietto intero costa 14 euro, ridotto 12.

Angela Franco