Il nido non aprirà neppure a settembre. Cresce il malumore dei residenti che sabato 13 giugno incontreranno il Presidente Santoro, in occasione di un’attesa assemblea di quartiere.

I BACINI D’UTENZAAl Torrino Mezzocammino, la situazione si sta facendo esplosiva. La protesta dei genitori e del Comitato di Quartiere, si è fatta sentire. Sono state raccolte centinaia di firme e si è chiesto al Presidente Santoro, di rivedere l’organizzazione dei bacini d’utenza. In passato ogni quartiere ne aveva uno. Il che si traduceva di fatto nella possibilità di accogliere gli alunni del territorio, all’interno delle scuole del quartiere stesso. L’attuale Giunta ha riformato la strutturazione di questi bacini d’utenza, che sono stati allargati. Ne consegue che, da Vitinia a Spianaceto,è possibile iscrivere i propri figli al Torrino Mezzocammino e viceversa. Di fatto, lamentano i genitori, si perderà più tempo negli spostamenti, con tutte le conseguenze del caso.

IL NIDO RESTA CHIUSO – A peggiorare il quadro, ci si mette il caso del nido di via Trafusa. E’ pronto dalla passata consiliatura, ma nonostante questo, rimane chiuso. Negli anni si è visto accadere di tutto in quella scuola. Il fatto più eclatante, resta però la distruzione di un mezzo della pulizia municipale, demolito nel 2012 con un bobcat da occupante che rivendicava il diritto a rimanere in via Trafusa. A distanza di oltre tre anni, la struttura resta però inesorabilmente chiusa.

NIENTE ISCRIZIONI A SETTEMBRE – “L’asilo potrebbe ospitare 60 bambini – ci informa Marco Cacciotti – ma resta chiuso, mentre il degrado e l’abbandono crescono inesorabili. Come avvenuto lo scorso anno l’asilo non è stato inserito nel bando municipale e gli annunci del Presidente Santoro sono rimaste lettera morta . Non solo – ci fa sapere il cittadino, in passato Presidente del Consiglio Municipale – apprendiamo infatti che è in preparazione un bando per la concessione di alcuni nidi comunali ai privati affinché possano aprire utilizzando le graduatorie municipali per le iscrizioni. Ma tra questi non c’è l’asilo di via di Trafusa”.

L’ASSEMBLEA PUBBLICA – La decisione ovviamente non soddisfa l’utenza, che da troppi anni chiede l’apertura di quel nido. Ma come si diceva, si inserisce nel quadro di un disagio più ampio, che i residenti del Torrino Mezzocammino lamentano. E del quale torneranno a parlare nel corso dell’assemblea. Vi parteciperà anche il Presidente Andrea Santoro e si svolgerà Sabato 13 giugno, dalle ore 9.30, presso la scuola elementare Sergio Bonelli. All’incontro, organizzato dal Comitato di Quartiere, si parlerà anche di sicurezza e trasporti.

Fabio Grilli

 

Vitinia via MarzabottoPIC

 

SCUOLE VITINIA: I genitori reclamano le necessarie manutenzioni. Per saperne di più clicca qui.

 

 

 

 

Tex Willer

 

TORRINO MEZZOCAMMINO: Tex è tra noi. Ma dove sono i giardinieri? Per saperne di più clicca qui.