Tor di Valle simulazione

Il progetto legato alla trasformazione urbanistica di Tor di Valle, è arrivato in Regione. Da Caudo ad Italia Nostra, passando per i Municipi, si registrano vecchie e nuove perplessità.

IL GRUPPO DI LAVORO – Il progetto definitivo del nuovo stadio e del business district di Tor Di Valle è da circa due settimane arrivato in Regione. Prima però è stato studiato con attenzione da una commissione interassessorile del Comune di Roma. Un gruppo di lavoro, composto da dirigenti apicali di 6 assessorati, ha analizzato il progetto in tutti i suoi aspetti, evidenziandone poi alcune “carenze”. Secondo l’Assessore Caudo, che ha passato la relazione alla Regione e ad Eurnova, il progetto consegnato “sconta una certa fretta nella parte finale”.

LE CRITICHE – I contenuti della relazione elaborata dal gruppo interassessorile, non sono stati  ancora resi pubblici. E questo ha contribuito a suscitare richieste di maggiore trasparenza. Come quelle che ha avanzato il Consigliere regionale del M5S Devid Porrello, che ha chiesto a Zingaretti di sottoporre il progetto anche al vaglio della Commissione Lavori Pubblici. Legambiente ha invece lamentato una specifica criticità, relativa allenorme superficie che è stata assegnata ai parcheggi. Italia Nostra, da parte sua, è tornata a segnalare alcune questioni che, per ora, non sembrano sufficientemente chiarite.Tra i nodi da affrontare che Italia Nostra Roma segnala, c’è quello della proprietà delle aree che non risultano essere ancora nella disponibilità dell’Eurnova. Vi è poi la questione relativa al progetto esecutivo per la messa in sicurezza del Fosso di Vallerano e per la situazione del possibile rischio idrogeologico dell’intera ansa di Tor di Valle. Inoltre l’Associazione pone il tema delle verifiche di Impatto Ambientale (VIA)  sui nuovi pesi urbanistici previsti nel progetto.

I MUNICIPI – Anche il Municipio IX , dopo aver riconosciuto la pubblica utilità dell’opera con 18 voti favorevoli e 3 contrari,  è tornato ad interessarsi della questione Stadio.  Se ne sta occupando la Commissione Ambiente, i cui Consiglieri Democratici Lepidini e Contenta, fanno sapere d’essere impegnati  su”tutti i necessari approfondimenti rispetto alla mole di documentazione predisposta dal proponente” dall’esame della quale “emerge che da parte dei soggetti intervenuti in Conferenza di servizi, non sia stata fornita nessuna indicazione sulla redazione della valutazione di impatto ambientale – osservano Lepidini e Contenta, che aggiungono – è un fatto sconcertante”. Anche dal Municipio XI sono emerse delle perplessità. A farsene portavoce il Presidente Veloccia,che ha posto l’accento soprattutto su questioni legate alla viabilità.

Fabio Grilli

 

Tor di Valle Small

 

TOR DI VALLE: Il potenziamento della Roma Lido può attendere. Per saperne di più clicca qui.

 

 

 

 

Viabilità

 

STADIO DELLA ROMA: Gli interrogativi legati alla viabilità. Per saperne di più clicca qui.