fidel-castro-addio

Muore uno degli ultimi veri protagonisti del novecento così come il giovane clown di Aleppo. Si punta a ripulire la propria immagine, mentre un consiglio del passato dovrebbe farci riflettere.

Sabato 26 novembre 2016 – L’addio tra le nuvole di un sigaro
Fidel Castro è morto. In questa lunga fine del ‘secolo breve’, la morte del leader della rivoluzione cubana è una tappa fondamentale. Code di cittadini spaesati e contriti salutano le ceneri del leader, mentre a Miami caroselli di esuli ne festeggiano la fine. La storia in questi giorni è stata tirata spesso in ballo, riprendendo e parafrasando le parole di Castro del 16 ottobre del 1953. dopo il fallito assalto alla caserma di Moncada: ‘La storia mi assolverà’.

 
Domenica 27 novembre 2016 – Si abbassa la qualità della vita nella Capitale
A Roma peggiora la qualità della vita. A dirlo è l’annuale classifica di Italia Oggi sulla base dei dati raccolti da La Sapienza. La Capitale è al 80° posto tra le città italiane, in un solo anno perde 19 posizioni. I dati più preoccupanti riguardano l’ambiente. Sulla ‘Produzione rifiuti urbani’ ci si attesta all’87° posto mentre per la ‘Raccolta differenziata’ siamo al 72° posto. Notizie migliori sulla qualità dell’aria. Per giorni di superamento dei livelli di PM10 (le polveri sottili nell’aria), la Capitale (63° posto) supera Milano (82°). Mentre si sale al 5° posto (sotto Cagliari, Milano, Siena e Venezia) per l’uso del trasporto pubblico. Nonostante tutto.

 
Lunedì 28 novembre 2016 – Deseat.me
Sparire dalla rete. Secondo alcune ricerche sono in molti gli utenti dei social e dei servizi online che vorrebbero ‘ripulire la loro immagine’. Ora è possibile farlo in poco tempo con deaseat.me, il servizio offerto da due sviluppatori svedesi, Willie Dahlbo e Linus Unneback. Basta collegarsi, e veder scorrere i vari social e i molti servizi cui si è iscritti, poi con un semplice colpo di spugna si può fare piazza pulita, e perchè no, ricominciare.

 

Martedì 29 novembre 2016 – Migliorare se stessi
Una poesia manoscritta di Anna Frank, un foglio strappato dal quaderno di Christiane Van Maarsen, sorella di Jacqueline Van Maarsen, la migliore amica di Anna alle elementari, è stata battuta all’asta in Olanda per 140.000 euro. Otto righe, inizialmente stimate a 50mila euro, scritte dalla Frank all’età di 12 anni, che parlano di come il miglior modo per reagire alle critiche non sia rispondere, ma puntare al miglioramento personale. Un consiglio di sicuro valore.

 
Mercoledì 30 novembre 2016 – Nel traffico d’avorio
Duro colpo ai trafficanti d’avorio nel porto vietnamita di Cat Lai, vicino a Ho Chi Minh City (ex Saigon). La Polizia di frontiera ha sequestrato 1000kg del prezioso materiale, arrivando ad un conto complessivo di circa sei tonnellate confiscate in soli due mesi. Il carico, che sarebbe dovuto arrivare in Cambogia, era ricoperto di cera e stipato in alcuni tronchi cavi all’interno di container. È di due settimane fa la conferenza di Hanoi dove 40 Paesi hanno condannato il traffico d’avorio.

 
Giovedì 1 dicembre 2016 – La paura dell’esame
La giornata mondiale contro l’Aids porta una novità nelle nostre farmacie. Un test per l’auto analisi che costa circa 24 euro e può essere acquistato senza ricetta. La comunità medica si divide tra chi pensa che questa iniziativa sia una banalizzazione del fenomeno è chi, molti in effetti, guarda al test come un modo per superare il timore del ‘giudizio’.

 
Venerdì 2 dicembre 2016 – Il clown di Aleppo
Si chiamava Anas Al Basha, 24 anni, attivista di Space for Hope, ed era conosciuto come ‘Il clown di Aleppo’. Il suo scopo era quella di far sorridere i bambini di una città devastata dai bombardamenti. Vestito da clown combatteva la sua personale battaglia contro la guerra. È morto durante un raid dei jet russi. Lascia tanti bambini che da oggi hanno un po’ più paura.

Leonardo Mancini

Foto: CNN 29 novembre