Rifiuti Home 1

Niente più raccolta gratuita dei rifiuti ingombranti da parte di Ama. Almeno in attesa della prossima gara. E’ possibile comunque sfruttare i 14 punti raccolta presenti sul territorio.

Ama comunica che la gara pubblica per affidare il ritiro a domicilio dei rifiuti ingombranti (RiciclaCasa) non è andata a buon fine per l’inidoneità dei documenti presentati dalle ditte partecipanti. Data l’indisponibilità del precedente gestore a continuare l’attività in attesa della nuova assegnazione, il servizio viene temporaneamente sospeso: gli appuntamenti già presi saranno rispettati ma non si possono, per ora, effettuare nuove prenotazioni.

Ama è bandirà al più presto una nuova gara per riprendere rapidamente il ritiro degli ingombranti a domicilio. Nel frattempo l’azienda intende ampliare gli orari dei 14 centri di raccolta sul territorio cittadino, così da garantire comunque lo smaltimento gratuito degli ingombranti e di ogni altro tipo di rifiuto (elettronici, speciali, materiali inquinanti) “che non deve essere assolutamente gettato nei cassonetti stradali”.

Nella foto: l’abbandono indiscriminato di rifiuti ingombranti

Redazione