resized000 ridotta

Ecco le nostre proposte cinematografiche del momento: dai film storici a quelli attuali, molte le pellicole italiane interessanti


LA PARANZA DEI BAMBINI – La paranza dei bambini è il terzo romanzo di Roberto Saviano, pubblicato nel 2016 e rappresentato anche a teatro. Il film racconta la storia di un ragazzino che vuole diventare il Re del rione Sanità. Ed è pronto a tutto. Il regista è il bravissimo Claudio Giovannesi, che ha diretto Fiore (premiato a Cannes) e alcune puntate di Gomorra – La serie. Qui ha preso una sporca dozzina di ragazzini napoletani dei vicoli e li ha trasformati nei ragazzini napoletani dei vicoli del film. La pellicola ha vinto meritatamente L’Orso d’Argento per la Miglior Sceneggiatura al Festival di Berlino 2019. Così ha deciso la giuria della Berlinale 2019 guidata da Juliette Binoche.

IL PRIMO RE – Il film di Matteo Rovere racconta il mito di Romolo (interpretato da Alessio Lapice) e Remo (interpretato da Alessandro Borghi) e della storica fondazione di Roma. Sono serviti ben due anni e otto milioni di euro di budget per realizzare un film che descrive, con stile ruvido e avventuroso, la leggenda dei due fratelli protagonisti della fondazione dell’Urbs. Per scrivere il film Rovere e i suoi co-sceneggiatori hanno studiato tutte le fonti storiche a loro disposizione partendo dall’opera degli storici romani Tito Livio e Plutarco per arrivare alla storiografia più recente, mescolando l’avventura fantasy alla Game of Thrones con un approccio realistico e sanguigno che è quello di film come “L’ultimo dei Mohicani” o “Braveheart”. Anche la scelta della lingua, il latino arcaico coi sottotitoli, è funzionale alle sceneggiatura e alle riprese, girate in oasi naturalistiche come Manziana e Farfa.

THE MULE – Il film, diretto e interpretato da un bravissimo Clint Eastwood, racconta la storia del corriere più famoso del Messico. Costretto a chiudere la sua attività imprenditoriale, si ritrova solo e senza soldi, in rotta con la famiglia. La sua unica possibilità di lavoro è quella di guidare una macchina da un paese all’altro, ma a sua insaputa Earl Stone è diventato il corriere della droga di un cartello messicano. E’ talmente bravo nel suo lavoro che il carico di droga da trasportare aumenta sempre di più, tanto che gli viene assegnato un assistente che ha il compito di seguirlo e controllarlo. Non è però l’unico a tenerlo d’occhio, perché l’attempato corriere è ricercato dall’agente anti-droga della DEA Colin Bates (interpretato da Bradley Cooper).

IL DOLORE – Giugno 1944: la Francia è sotto l’occupazione tedesca. Lo scrittore Robert Antelme, maggior rappresentante della Resistenza, è arrestato e deportato. La sua giovane sposa Marguerite Duras è trafitta dall’angoscia di non avere sue notizie e dal senso di colpa per la relazione segreta con il suo amico Dyonis. Pronta a tutto per ritrovare suo marito, si lascia coinvolgere poi in una relazione ambigua con un agente francese della Gestapo, Rabier, l’unico a poterla aiutare. La fine della guerra e il ritorno dai campi di concentramento annunciano a Marguerite l’inizio di un’attesa insostenibile, un’agonia lenta e silenziosa nel mezzo del caos della liberazione di Parigi.

Angela Franco

Foto: LA PARANZA DEI BAMBINI [Altri Percorsi] — Comune di Vigevano