Più libri più liberi edizione 2017

Da mercoledì 4 a domenica 8 si svolgerà la manifestazione dedicata alla piccola e media editoria, giunta alla 18esima edizione

L’EVENTOPiù libri più liberi è il più importante appuntamento culturale della capitale dedicato alla piccola e media editoria, che vedrà quest’anno, nella sua 18esima edizione, 520 espositori e 670 appuntamenti. Un ricco calendario di interventi che riguarderà tante tematiche: l’Europa e i suoi cambiamenti, l’ ecologia, la politica, fino a toccare l’emergenza razzismo e populismo che imperversa da nord a sud del mondo. Un programma vastissimo che vede tra i 1500 scrittori e autori che si avvicenderanno negli spazi del nuovo centro congressi: Erri De Luca e Nadia Terranova, Dacia Maraini e Dimitri Deliolanes, Donatella Di Pierantonio, Valeria Luiselli, Eduard Limonov, Gianrico Carofiglio, solo per citarne alcuni.

GLI OSPITI – Atteso l’intervento di Olga Misik, la diciassettenne russa divenuta icona della “generazione Putin”, che ha commosso il mondo sfidando la polizia di regime e leggendo la costituzione russa durante una manifestazione in piazza. Misik incontrerà il pubblico il 5 dicembre, alle 11:30 in un incontro moderato dalla giornalista di Repubblica Rosalba Castelletti: la giovane attivista dialogherà con gli studenti romani sulla salvaguardia dello Stato di diritto e della democrazia. Grande attesa anche per la sindaca di Danzica Aleksandra Dulkiewicz – il 4 dicembre, alle 14 – , mentre il 6 dicembre alle 11:30 sarà il turno di Romano Prodi, moderato dal direttore dell’Espresso Marco Damilano. Con Yasmina Khadra, pseudonimo di Mohammed Moulessehoul, celebre scrittore algerino, sarà l’occasione di riflettere sui delicati rapporti con Medio Oriente e Nordafrica il 7 dicembre alle 15:15 mentre l’appuntamento con l’ex direttore di Repubblica Ezio Mauro dell’8 dicembre, alle 17:45, ripercorrerà i fatti attorno alla caduta del Muro di Berlino di cui quest’anno ricorre l’anniversario dei trent’anni.

CASO SEGRE – Al caso di Liliana Segre e gli attacchi antisemiti subiti dalla senatrice è dedicato invece l’appuntamento del 4 dicembre alle 12:45, dal titolo “Il valore della memoria”, con il sopravvissuto al campo di sterminio di Auschwitz Sami Modiano e lo storico dell’Olocausto Marcello Pezzetti. Focus sull’Europa presente e il ruolo della Germania il 4 dicembre alle 15, insieme allo scrittore Thomas Brussig, mentre la riflessione sulle nuove destre spetta al politologo Yves Mény – sempre il 4 dicembre alle 15 – moderato dalla corrispondente dalla Francia di Repubblica Anais Ginori.

GLI ALTRI INCONTRI – E non mancheranno gli incontri dedicati al fumetto e la graphic novel con Altan, Zerocalcare (quest’ultimo protagonista di “Resistenza curda”, l’8 dicembre alle 16:30), Gipi, Brian Selznick. Inoltre l’8 dicembre alle 19 un omaggio speciale sarà reso al grande Andrea Camilleri con la lettura di “Autodifesa di Caino”, il suo ultimo monologo, mai andato in scena. Ricchissimo il programma nell’arena Robinson curata da Repubblica, che si aprirà tutte le mattine con le lezioni di giornalismo agli studenti dei licei di Roma la mattina: da non perdere l’incontro “Notizie dal futuro”, il 5 dicembre alle 18:30: con il direttore Carlo Verdelli, Michele Serra e Riccardo Luna.

INFORMAZIONI UTILI – E’ consigliabile acquistare i biglietti direttamente online con una maggiorazione di 2 euro per i diritti di prevendita. Il ticket adulto standard “Open”, valido per un ingresso in una delle giornate della kermesse, costa 10 euro (online 12 euro), mentre il ridotto, dai 6 ai 18 anni e per studenti universitari muniti di libretto costa 5 euro (7 euro online).

Angela Franco