Bici Roma

Tre giorni di iniziative per continuare a puntare sulla mobilità ciclistica. Bocciata la “Bike line” capitolina. Per BiciRoma le piste realizzate “sono tutte usurpate dalla sosta selvaggia”.

LA FESTA DELLA BICICLETTA – La pedalata notturna dell’8 maggio per le strade della Capitale si è rivelata un successo. Secondo BiciRoma, che ha organizzato l’evento, “oltre 500 persone hanno partecipato, in sella alle loro bici illuminate, per chiedere maggiore sicurezza stradale”. Un’esigenza condivisa dai ciclisti di tutta la città, che sarà ribadita nella “cicloturistica di sabato 9” ed ancor più in occasione della “Festa della Bicicletta” prevista per domenica 10 maggio, con partenza da Piazza del Popolo. Al rientro si svolgerà anche una lotteria, con un montepremi in articoli sportivi del valore di 6mila euro.

BOCCIATA LA BIKE LINE – Intanto è già tempo di primi bilanci. La valutazione di Fausto Bonafaccia, Presidente dell’Associazione BiciRoma, è impietoso. “Il primo esperimento di bike line sembra aver già delineato l’ennesimo fallimento dell’amministrazione Marino sul tema sviluppo mobilità ciclistica. Dell’ufficio bici annunciato dal Sindaco mesi fa – osserva Bonafaccia – ancora non c’è una formale costituzione e come previsto da BiciRoma, le bike line fatte solo verniciando due righe a terra sono state subito usurpate dalla sosta selvaggia”.

NESSUNA SICUREZZA – Più nel dettaglio, spiega il Presidente dell’Associazione cicilistica Capitolina. “L’amministrazione ha annunciato 400.000 € per queste bike line che se fatte come quella di Porta Portese vuol dire sperperarli inutilmente. BiciRoma che chiede piste ciclabili separate e protette, non viene ascoltata da questa amministrazione che – conclude Bonafaccia – pensa di fare le nozze coi fichi secchi realizzando km di linee bianche a terra che non danno alcuna sicurezza e che sbiadiranno presto”.

Redazione

Flash Mob

 

 

PISTE CICLABILI: Un flash mob in Campidoglio per chiedere più sicurezza. Per saperne di più clicca qui.