-5.9 C
Rome
giovedì, 28 Gennaio 2021

FORNO COMUNE: l’Agro Romano riscopre un’antica tradizione

Il forno comune, antico protagonista nella vita dell’Agro romano, è tornato. Le famiglie degli “Orti Custodi” l’hanno acceso dopo una lunga attesa, usando la stessa pasta madre dei loro nonni.

OGGI – Siamo ad Aprile qui nell’Agro-romano meridionale, nelle campagne lungo il Confine Ultimo tra agro e urbano. Nella vecchia Tenuta di Tor Pagnotta, dove oggi sorgono i quartieri di Fonte Laurentina, Tor Pagnotta 2 e Casal Fattoria, c’è una trepidante attesa. Dopo 40 anni, si aspetta la riaccensione del Forno Comune.

IERI – Nella Tenuta dietro il Casale del Mezzadro, sotto una tettoia facente parte del corpo centrale del caseggiato c’era un forno. Si trovava a metà strada tra la stalla e il ricovero mezzi, e comunicava con una porticina con il corridoio della grande cucina vi era il Forno. Era un forno speciale , un forno di tutti , un forno che stava lì solo in mezzo alla campagna. Un forno che veniva acceso la Domenica e tutte le massaie della zona con i loro impasti di lievito madre partivano dai casali lì intorno e andavano a fare il pane per tutta la settimana. In poche parole era un forno Condiviso/ Comune, dove oltre a fare il pane si scambiavano farine e chi aveva pasta madre debole la rafforzava con quella dei vicino. Inoltre a fine infornata con il forno ancora caldo si cuoceva la “pasta al forno” fatta con farina dei propri campi e uova d’oca.

LA PASTA MADRE – I Quartieri della Tenuta hanno nuovamente il Forno Comune e si trova lì tra gli orti custodi dell’Agro-romano meridionale, in mezzo alla campagna. E’ stato voluto fortemente dalla Paste Madre. E’ sopravvissuta sia alla fine della Mezzadria ( 1974) che alla cementificazione dell’agro, trasformato in tristi quartieri di periferia. Nell’ultimo anno Lei ha girato come un anima in pena, aspettando il montaggio e la riaccensione del forno di aggregazione, ricostruito da 40 famiglie del quartiere dell’Associazione i Casali della Memoria.

OTTANT’ANNI DI STORIA – La Pasta Madre , memoria storica di profumi e saperi di queste antiche terre. Ormai ha quasi 100 anni e dalla Bonifica degli anni ’30 ogni settimana viene rinfrescata dagli Ultimi Custodi della Tradizione dell’Agro-romano Meridionale. Oggi è tornata e le famiglie hanno nuovamente infornato il pane. Le mamme si sono alzate di domenica alle 6 per impastare, i bambini , ma anche molti adulti, per la prima volta nella loro vita hanno sentito il profumo del pane da pasta madre, gli anziani hanno raccontato vecchie storie, i papà si sono preoccupati delle teglie di pasta al Forno per il pranzo della domenica da cuocere a legna. Il confine ultimo tra agro e urbano ha nuovamente il suo forno di aggregazione e il profumo del pane.

Maurizio Romano

Dello stesso autore

Tigre: avvistamento ad altitudine record nelle montagne del Nepal

Un nuovo record per le tigri in Nepal. A fine anno, infatti, alcune fototrappole hanno ripreso una tigre all’altitudine di 3.165 metri nel Nepal...

Piante di Natale: scopriamo il significato delle piante

Sono diverse le piante, che in varie tradizioni, rappresentano le Feste di Natale. Scopriamone i significati Si avvicinano le Feste di Natale e come da...

L’albero di Natale, dai Celti ai nostri giorni: la storia di un’antica tradizione

Scopriamo insieme l’origine di questa tradizione divenuta il simbolo del Natale Da dove arriva l’usanza di addobbare un albero durante le feste? Come tante tradizioni...

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Resta Connesso

1,684FansMi piace
129FollowerSegui
- Advertisement -

ULTIME NOTIZIE

Rinoceronte di Giava: il grosso mammifero più a rischio d’estinzione

Un tempo era il rinoceronte più diffuso in Asia. Ora rimangono una settantina di esemplari, confinati in una sola riserva naturale La morte di Sudan,...

Scopriamo cos’è il Nordic Walking

Bastoncini alla mano e si cammina, ecco cos’è “il più efficiente e piacevole allenamento al mondo” Negli ultimi anni questa disciplina sportiva è diventata comune...

Focaccine allo zaatar, un piatto forte della cucina mediorientale

Vediamo insieme qual è il modo più semplice per preparare le maanayesh e lo zaatar Per quanti di voi hanno avuto la fortuna di viaggiare...

Le foglie di tè si possono riutilizzare?

Alcuni tè artigianali danno il loro meglio solo nella seconda infusione, mentre altri assumono aromi molto più delicati se utilizzati più volte. Scopriamo insieme...

Stop agli sprechi: 10 consigli per un bucato green

Come risparmiare e proteggere l’ambiente mentre facciamo il nostro bucato Bastano poche semplici accortezze per abbassare sensibilmente i costi legati al nostro bucato, diminuendo anche...