Flashbook

Domenica 12 luglio alle 18:00 si terrà al parco degli Acquedotti una giornata di letture per protestare contro la decisione del sindaco di Venezia di mettere al bando 49 libri per bambini.


L’EVENTO – Il Flashbook, organizzato da Helga Dentale e Simona Ledda, è un’iniziativa nata su Facebook quattro anni fa con lo scopo di far apprezzare ai bambini la lettura ad alta voce. L’evento si svolge ogni anno nel mese di luglio e quest’anno ha un valore in più, dopo la notizia che il neo sindaco di Venezia ha messo al bando 49 libri per bambini, da togliere dalle biblioteche comunali e dagli asili. Il Flashbook ha inserito nella lista il libro di Leo Lionni “Piccolo blu e piccolo giallo”, vero e proprio capolavoro della letteratura per l’infanzia. Domenica 12 luglio è prevista la lettura di questo e altri libri dell’autore e un laboratorio creativo per giocare e far divertire i bambini.

LEO LIONNI – Artista eclettico e trasversale di origine ebraica, si trasferì in Italia, dove sposò Nora Maffi, la figlia di Fabrizio Maffi, uno dei fondatori del Partito Comunista italiano. Nel 1935 si laureò in Economia e cominciò ad interessarsi di grafica, ma nel 1939 fu costretto ad emigrare negli Stati Uniti a causa delle leggi razziali. A Philadelphia entrò in contatto con le maggiori personalità artistiche di quegli anni, collaborando a vari progetti grafici. Nel 1960 tornò in Italia e scrisse “Piccolo blu e piccolo giallo”, uno dei libri per bambini più importanti e venduti della seconda metà del XX secolo.

LA CENSURA – Il neo sindaco di Venezia ha messo al bando e fatto ritirare dagli asili e dalle scuole dell’infanzia 49 libri, tra i quali il capolavoro di Lionni, tradotto e premiato in tutto il mondo ad oltre sessant’anni dalla prima edizione. “Piccolo blu e piccolo giallo” è la storia di due amici che, giocando insieme, si mischiano e diventando verdi: è un testo dalla forte carica metaforica e simbolica, con un’incredibile potenza comunicativa. La lista include piccoli gioielli della letteratura dell’infanzia che offrono tanti insegnamenti: vietare ai bambini di godere gratuitamente di questi libri, impedisce che vengano a contatto con argomenti di una certa importanza. Non è censurando un testo che si può migliorare lo sviluppo emotivo di un bambino e di certo non lo si abitua all’ascolto e all’accettazione della diversità, al rispetto e alla costruzione della sua identità.

INFORMAZIONI UTILI – Il Flashbook si terrà domenica 12 luglio alle ore 18:00 presso il parco degli Acquedotti. L’ingresso è gratuito e aperto a tutti.

Angela Franco