agrifoglio-2

Un Natale rispettoso dell’ambiente e della spesa pubblica. Nel Municipio IX è stato messo a dimora un albero che poi, passate le feste, sarà piantato al Laurentino. Così “resterà a lungo a decorare il territorio”.

Niente alberi finti. E neppure alberi veri che non siano in grado di adattarsi all’ambiente. Quest’anno, il Municipio IX punta sulla sobrietà. E su specie che sappiano resistere nel tempo.

20161201_081120“Al posto del solito abete rosso, che passate le feste di norma finisce in discarica – ha annunciato l’Assessore all’Ambiente Marco Antonini – quest’anno ho chiesto al Comune una bellissima pianta di agrifoglio di 4 metri di altezza coltivato dai vivai comunali”. E’ stata sistemata da qualche giorno nel giardino del municipio di via Silone 100 .

“Passate le feste l’albero verrà messo a dimora nello stesso giardino e resterà a decorare il luogo, frequentato anche dagli utenti della Asl che ha la sede nello stesso edificio”.

“Nelle nostre intenzioni- conclude Antonini, in passato presidente del WWF Lazio – questa scelta è un segnale che mandiamo anche a dimostrare di come debbano essere spesi i soldi pubblici.  In passato sprecati per l’acquisto di abeti rossi, specie non adatte al clima romano, che di solito morivano in breve tempo finendo in discarica”.

Redazione