68273-leica

In mostra a Roma al Complesso del Vittoriano fino al 18 febbraio 2018 “I grandi maestri. 100 Anni di fotografia Leica” nella sua unica tappa italiana

LA MOSTRA – Nata sotto l’egida dell’Istituto per la storia del Risorgimento italiano, l’esposizione fotografica è promossa dall’Assessorato alla Crescita culturale – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali di Roma Capitale, con il patrocinio della Regione Lazio, è prodotta e organizzata dal Gruppo Arthemisia e Contrasto ed è curata da Hans-Michael Koetzle, tra i più rinomati curatori e critici della fotografia. La mostra rende omaggio alla prima macchina fotografica 35 mm provvista di pellicola, alla fotografia d’epoca e a tutti gli artisti che hanno utilizzato la Leica dagli anni venti ai giorni d’oggi, celebrando le loro immagini.

IL PERCORSO ESPOSITIVO – La mostra è composta da 16 sezioni che intrecciano insieme l’ordine tematico con la cronologia, in un percorso che va dalla nascita della prima fotocamera Leica fino alle più recenti visioni. Nel corso degli anni la Leica fu progressivamente utilizzata da fotografi di diverse nazionalità, estendendo il suo uso a diversi tipi di reportage, dal fotogiornalismo di guerra all’uso della fotografia come strumento di propaganda, fino ad essere utilizzata nel settore della moda e della fotografia di strada. Attraversando questi diversi generi e percorrendo i diversi paesi del mondo, la mostra propone le immagini dei più grandi interpreti internazionali che hanno fatto della Leica il proprio strumento creativo di espressione artistica.

LE OPERE – Dalle fotografie in bianco e nero di Robert Capa, Henri Cartier-Bresson, Sebastião Salgado, Elliott Erwitt e Gianni Berengo Gardin, fino al colore di William Eggleston, Fred Herzog e Joel Meyerowitz, lo spettatore potrà ammirare il meglio della fotografia internazionale con uno sguardo privilegiato sull’Italia. Accanto alle immagini di Gianni Berengo Gardin, l’esposizione romana dedicherà spazio anche alle fotografie di altri interpreti italiani d’eccezione come Piergiorgio Branzi, Paolo Pellegrin, Valerio Bispuri e Lorenzo Castore. La ricca esposizione  sarà completata da decine di documenti originali, riviste e libri rari, fotografie vintage e macchine fotografiche d’epoca.

INFORMAZIONI UTILI – L’ingresso alla mostra è consentito dal Lunedì al Giovedì, dalle 9.30 alle 19.30, il Venerdì e Sabato dalle 9.30 alle 22.00, la Domenica dalle 9.30 alle 20.30 (ultimo ingresso un’ora prima della mostra). Il biglietto intero costa 14 euro, ridotto 10.

Angela Franco 

Foto: Arte.it