Biblioteche di Roma

Il 26 Febbraio si riunisce il circolo dei lettori della biblioteca “Pasolini” di Spinaceto con il commento del best seller di Azar Nafisi.


L’AUTRICE – Azar Nafisi è una scrittrice iraniana che ha insegnato per molti anni Letteratura inglese presso l’università “Allameh Tabatabei” di Teheran e oggi lavora presso la “Johns Hopkins University” di Washington. A causa delle costanti pressioni della repubblica fondamentalista islamica sulla sua libertà di pensiero e di professione, la professoressa decide di interrompere il suo insegnamento all’università, ma trova un altro sistema per continuare ad esercitare il suo lavoro.

LA TRAMA –  Il libro trae spunto dall’esperienza autobiografica dell’insegnante, che riunisce le sue alunne intellettualmente più sveglie in un circolo letterario che si tiene ogni giovedì a casa sua: Manna, Nassrin, Mahshid, Yassi, Azin, Mitra e Sanaz. La personale rivolta della professoressa mira alla lettura di grandi romanzi “proibiti” alla cultura islamica, come “Lolita” di Nabokov e molti altri: “Il grande Gatsby”, “Orgoglio e pregiudizio”, “Cime tempestose”, “Invito a una decapitazione”. Con il tempo le ragazze, dalle differenti esperienze personali e dai diversi caratteri, si aprono, raccontando le proprie vicende private, accomunate dalle difficoltà di essere donna nella società islamica.

LO SGUARDO DELLA SCRITTRICE –  E’ interessante notare, leggendo il libro, come queste ragazze, che si affacciano timidamente alla lettura di questi romanzi a loro negati, via via si liberino delle loro convinzioni e dei loro atteggiamenti, a partire dall’abbigliamento fino alle abitudini della loro vita quotidiana. Questo risultato viene ottenuto perché il seminario letterario rappresenta un’occasione di fuga, un ponte “fatto di tenerezza, luce e bellezza” che permette loro alcune libertà che la vita nega. Infatti, come la stessa autrice tiene a sottolineare, “il peggior crimine di un regime totalitario è costringere i cittadini, incluse le vittime, a diventare suoi complici” e la grandezza di un romanzo consiste soprattutto nel presentarci la complessità della vita e degli individui liberandoci dall’ipocrita certezza nella validità assoluta delle nostre convinzioni intellettuali e morali.

INFORMAZIONI UTILI –  Il circolo dei lettori si riunisce ogni ultimo giovedì del mese presso la biblioteca “Pasolini” di Spinaceto, in via S.Lorizzo 100, dalle ore 17 alle 19. L’ingresso è aperto a tutti gli appassionati di lettura.

Angela Franco