materassi

Tutte le informazioni necessarie per conferire i rifiuti ingombranti e speciali anche Domeniche 20 Novembre. Ecco quali sono i centri raccolta aperti dalle 8 alle 13.

              Dal sito del Comune di Roma.

LA CAMPAGNA – Nei 15 Municipi romani prosegue la campagna Il tuo quartiere non è una discarica, organizzata da Ama in collaborazione con il TGR Lazio. Agevolare i cittadini nello smaltimento dei rifiuti ingombranti e speciali è l’obiettivo dell’iniziativa che, su impulso dell’assessorato alla Sostenibilità Ambientale di Roma Capitale, coinvolge ancora una volta sia i Municipi pari che quelli dispari. A disposizione dei cittadini venti ecostazioni, cioè postazioni mobili allestite per l’occasione, e 14 centri di raccolta aziendali.

COSA CONFERIRE – Mobili, sedie, divani, materassi e scaffali. Ma pure computer, televisori, stampanti, telefonini, frigoriferi, lavatrici, condizionatori e altro ancora. Tutto quello che, insomma, è ingombrante, ma anche tutto quanto è composto di materiali che necessitano di particolari procedure di smaltimento, come appunto le apparecchiature elettriche ed elettroniche.

DOVE – In 16 centri è possibile smaltire anche vernici e solventi: via dell’Ateneo Salesiano, via della Bufalotta, via Teano, viale Palmiro Togliatti, via Laurentina, via Riccardo Boschiero, via Arturo Martini, via dei Campi Sportivi, Ponte Mammolo, via di Macchia Saponara, Piazza Bottero e via Mattia Battistini e le ecostazioni di via Anagnina, via Ambrogio Necchi, via Benedetto Croce e piazza San Giovanni di Dio.

Gli operatori sono presenti in cinque ecostazioni, piazzale Clodio, via Tiburtina, via Ambrogio Necchi, lungotevere Pietra Papa e piazza San Giovanni di Dio, per selezionare materiale vario che i cittadini possono cedere volontariamente perché sia riutilizzato nel rispetto delle priorità di prevenzione ambientale promosse dalle istituzioni europee.

Ecoinformatori sparsi in varie postazioni offrono anche agli adulti la possibilità di saperne di più, distribuendo la Guida per le famiglie, dedicata alle buone pratiche della raccolta differenziata e stampata in varie lingue. I rifiuti raccolti sono differenziati da Ama nel rispetto della categoria merceologica, come per esempio legno, ferro, plastica, altri metalli. Quelli riciclabili sono avviati alle rispettive filiere di recupero.

VECCHIE BICI – A piazzale Clodio, via Francesco Tovaglieri, piazzale Cina, via Tiburtina, via Ambrogio Necchi, via Andrea Barbato e via Anagnina è possibile lasciare anche le vecchie bici che non vanno più, o quello che ne è rimasto in fondo alle cantine. Ci pensano i Ciclonauti, membri dell’associazione culturale che si impegna a recuperarle o a riciclarle. Quelle rimesse a nuovo torneranno alla cittadinanza durante iniziative ludico-culturali o di beneficenza.

PER INFO – Raccolta straordinaria a parte, è utile comunque rammentare che i 14 centri di raccolta aziendali sono aperti tutti i giorni e gratuitamente. L’elenco delle postazioni e altre informazioni sul sito www.amaroma.it e sala operativa Ama, tel. 0651693339/3340/3341.