HOME

Al crescendo di furti, rapine ed atti vandalici, i cittadini stanno rispondendo con presidi virtuali del territorio. Niente ronde però, solo chat di quartiere.

SOS SICUREZZA: UN PROBLEMA DIFFUSO – Furti di pneumatici, effrazioni negli appartamenti, atti vandalici, rapine. L’elenco di episodi criminali che stanno attraversando i quartieri del Municipio IX, è corposo. I cittadini però stanno cercando di reagire, implementando strategie volte ad un maggior controllo del territorio. Da Falcognana a Fonte Laurentina, passando per Tor de’ Cenci e Fonte Meravigliosa, sono numerose le chat di quartiere che sono state attivate. Alcune gestite autonomamente dai residenti, altre sotto l’impulso del programma di Controllo del Vicinato i cui incontri, si stanno susseguendo nel territorio. In sintesi i cittadini, utilizzando un’applicazione degli smartphone (Whatsapp), creano un proprio gruppo, col quale si scambiano informazioni sui “comportamenti sospetti” ravvisati. L’obiettivo di questa iniziativa, non è però quello di attivare ronde cittadine. Al contrario, quando più residenti confermano il sospetto, si procede contattando direttamente le Forze dell’Ordine. Altrove invece, il problema dell’insicurezza, si salda con quello del degrado. E’il caso dell’Eur dove, da tempo, si cercano soluzioni concrete per arginare la prostituzione. La questione è stata affrontata nel corso di un incontro svoltosi il 18 maggio con il Prefetto Gabrielli . L’appuntamento, avente per oggetto la sicurezza del territorio, è stato valutato positivamente da tutti i comitati presenti.

Federico Valerio

 

Foto prefetto

 

PREFETTURA – I Comitati cittadini si sono confrontati con il Prefetto Gabrielli. Per saperne di più clicca qui.

 

 

 

 

Incontro Fonte Laurentina

 

FONTE LAURENTINA – Il quartiere è tra i più convinti sostenitori del programma di Controllo del Vicinato. Per saperne di più clicca qui.

 

 

 

 

Spine

 

ANTIFURTI NATURALI – Non è una boutade: le piante spinose restano un ottimo deterrente contro i furti. Per saperne di più clicca qui.