CastelSardo

La Sardegna è una terra diversa. Una terra di pastori, di minatori, non certo di marinai. Una terra solitaria, unica.

COME LA LIBERTA’ -“La Sardegna è un’altra cosa: più ampia, molto più consueta, nient’affatto irregolare, ma che svanisce in lontananza. Creste di colline come brughiera, irrilevanti, che si vanno perdendo, forse, verso un gruppetto di cime… Incantevole spazio intorno e distanza da viaggiare, nulla di finito, nulla di definitivo. È come la libertà stessa. “ David Herbert Lawrence.

UNA TERRA DI MEZZO – Cuore mediterraneo, a metà strada tra Europa e Africa, eppure Europa. Terra in mezzo al mare ma lontana dal mare. Terra di pastori, mica di pescatori. Terra di minatori, mica di marinai. Eppure quando si parla di Sardegna si pensa al mare. A me piace l’interno, senza nulla togliere al mare, mi piace il paesaggio sardo. Che non è europeo e nemmeno africano, è sardo.

UNA REGIONE UNICA – Terra solitaria, poche case, spazi aperti che a volte sembra di essere in SudAmerica, per i colori, per le rocce, le case basse dei paesi. Ha ragione David Herbert Lawrence. La Sardegna: “Questa terra non assomiglia ad alcun altro luogo.” Sono fotografie di qualche anno fa, scattate nel nord dell’isola, scatti distratti senza alcuno scopo reportagistico, cercando la luce giusta. Tutto qui.

Claudio Testa