Morante small

Il Consiglio di Quartiere Laurentino Fonte Ostiense ha scritto una lettera al Presidente del Municipio IX per ricordare i problemi e proporre delle soluzioni nella gestione del Centro Culturale Elsa Morante. 

Il 16 febbraio il Consiglio di Quartiere, la rete che unisce alcune realtà associative del Laurentino Fonte Ostiense, ha scritto al Presidente D’Innocenti.  Nella lettera, di seguito integralmente riportata, non è stata ancora una risposta.
Da più di due anni il Consiglio di Quartiere interpretando il pensiero e i bisogni dei cittadini di questo e altri quartieri del territorio, segue la scandalosa storia del Centro Culturale Elsa Morante, un centro che doveva rappresentare un polo culturale d’eccellenza per tutto il nono municipio costato alle tasche dei cittadini romani più di 5milioni di euro.
Intendiamo sottoporre all’attenzione problemi e soluzioni.

– Il centro culturale deve essere riaperto e riavviate le attività al più presto. I segni di degrado sono già evidenti, dopo la prolungata chiusura.

– Il centro culturale era e deve restare un punto di forza del Quartiere Laurentino, perché i residenti si convincano che si può uscire dal degrado, attraverso la pratica culturale e soprattutto ospitando eventi cittadini o regionali con lo scambio ravvicinato di relazioni con l’esterno.

– Il centro deve far riferimento diretto al IX Municipio che conosce meglio il territorio e la comunità che ci vive. Per questo e per altro, sarà importante che Lei e la giunta del IX municipio facciano rispettare dall’istituzione centrale le delibera municipali destinate a rispondere compiutamente al territorio.

– Il centro deve essere gestito in modo dinamico: oltre a rassegne di cinema o di teatro a livello amatoriale, occorre creare eventi culturali che richiamino la partecipazione della città e dei media.

– In collaborazione con le Scuole presenti nel quartiere, nel corso dell’anno scolastico, dovrebbero essere programmate delle iniziative all’aperto per far conoscere alle famiglie la potenzialità ludica del parco. Occorrerà per questo potenziare la parte gestionale e ammodernare il settore ludico per l’infanzia.

– Il centro deve diventare “la casa” di quelle persone che, vivendo nel Quartiere, sono ancora poco conosciuti per le loro capacità artistiche (pittori, scultori, poeti, musicisti e scrittori).

Siamo disponibili anche per una fattiva collaborazione

Consiglio di Quartiere Laurentino Fonte Ostiense