1ec4ee29-6cde-4474-8567-321a9cb193b3

il 10 e 17 marzo 2018 dalle ore 10 alle ore 13 presso la BIBLIOTECA ELSA MORANTE di Ostia si svolgerà un ciclo di conferenze contro la violenza sulle donne

L’EVENTO – Il gruppo 267 di Amnesty International, che opera sul Litorale romano, ha organizzato un ciclo di conferenze contro lo violenza sulle donne presso la biblioteca Elsa Morante di Ostia. Si tratta di un evento sociale, incentrato su tematiche inerenti al mondo femminile, articolato in due incontri, con relazioni e video, in cui sono previsti interventi di ginecologhe, psicoterapeute, esperti/e di aspetti giuridici, nonché professionisti/e con qualifiche e competenze connesse alle tematiche affrontate nell’evento.

GLI INCONTRI – L’evento si svolgerà nelle giornate di sabato 10 e 17 marzo: si parte sabato 10 marzo con la conferenza “Violenza fisica e psicologica: Stereotipi di genere” e si prosegue il 17 marzo con l’incontro “Discriminazione economica -Enti ed associazioni”. Rappresentanti di Amnesty International presenteranno e coordineranno le varie attività nel percorso della difesa dei Diritti Umani in questi ambiti specifici. Venerdì 16 marzo dalle ore 21 alle 23 è previsto lo spettacolo con proiezioni ed esibizioni sonore e artistiche intervallate da brevi interventi di attivisti.

LE FINALITA’ – La presenza di Enti ed Associazioni è inoltre finalizzata ad offrire consigli ed informazioni in ambiti che spaziano dal supporto legale dei centri antiviolenza all’assistenza alle donne coinvolte nel fenomeno della prostituzione, dall’illustrazione della situazione legislativa ai contatti utili in situazioni di emergenza. A tale scopo saranno raccolti e distribuiti dati informativi su professionisti/e, nonché sulle realtà sociali presenti nel territorio. Nel corso della serata sarà inoltre possibile firmare appelli e petizioni di Amnesty International.

INFORMAZIONI UTILI – Gli incontri si svolgeranno nelle giornate di sabato di marzo 10 e 17 dalle 10:00 alle 13:00 presso la biblioteca Elsa Morante in via Adolfo Cozza 7 a Ostia.

Angela Franco

Foto: Amnesty International Schweiz