025

Torna #DomenicalMuseo: una giornata in cui musei, siti archeologici e monumenti accoglieranno liberamente cittadini e turisti

L’EVENTO – Per chi non è ancora andato in vacanza si preannuncia una domenica all’insegna della cultura e dell’arte tra monumenti, musei, gallerie, scavi archeologici, parchi e giardini monumentali dello Stato ad ingresso gratuito. Tutti i musei civici e le aree archeologiche della Capitale e provincia saranno visitabili gratuitamente per i residenti a Roma e nell’area della città metropolitana. Le mostre in corso potrebbero rimanere a pagamento, per questo è consigliabile sempre telefonare alla sede museale di interesse, anche per accertarsi della sua apertura.

I MUSEI – La lista dei monumenti aperti nella regione è molto lunga: dal Museo civico di Bracciano, al Museo Nazionale Archeologico Cerite a Cerveteri, fino a quello Nazionale di Civitavecchia. Aperti anche il Museo Garibaldino, il Museo delle Navi Romane di Nemi e quello Archeologico Nazionale di Palestrina. A Roma saranno visitabili il Colosseo e il Foro Romano e Palatino, il Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia, la Crypta Balbi, il Museo Nazionale Romano delle Terme di Diocleziano. Aperti anche il Museo nazionale di Palazzo Venezia e di Castel Sant’Angelo, quello d’Arte Orientale G.Tucci e Preistorico Etnografico L.Pigorini, il Museo Nazionale delle Arti e Tradizioni Popolari, il Museo Nazionale dell’Alto Medioevo e degli Strumenti Musicali, il Museo Ostiense e tanti altri.

LE VILLE – Numerose anche le ville visitabili: da Galleria Borghese – sempre con prenotazione obbligatoria- alla Galleria Nazionale di Arte Moderna e Contemporanea, dalle Gallerie nazionali d’Arte Antica in Palazzo Barberini e in Palazzo Corsini a Galleria Spada. Visitabili anche la Villa dei Quintili sull’Appia Nuova e Villa Adriana e Villa d’Este a Tivoli, la Villa dei Volusii a via Tiberina e la Villa di Orazio a via Licentina. Sarà possibile la visita alle Terme di Caracalla, alle Terme di Traiano e alla tomba di Cecilia Metella.

LE AREE ARCHEOLOGICHE – L’apertura di molti siti archeologici coronerà questa ricca domenica di cultura: dalla Domus Aurea (la cui visita, essendo un cantiere aperto, è possibile solo su prenotazione), all’area archeologica di Veio e di Malborghetto, dal Complesso di Santa Maria e di Capo di Bove sull’Appia Antica al comprensorio archeologico di Minturnae. Visitabili anche gli scavi di Ostia Antica, il Parco archeologico delle Tombe della Via Latina, l’area archeologica della Necropoli di Tarquinia e Cerveteri e tanti altri siti archeologici.

Angela Franco