coopculturae_id_evento_644_2638

In mostra a Roma alle Scuderie del Quirinale dal 14 aprile al 30 luglio 2017 i capolavori del Seicento italiano nelle collezioni reali di Spagna

LA MOSTRA –  Da Caravaggio a Bernini. Capolavori del Seicento italiano nelle Collezioni Reali di Spagna riflette gli strettissimi legami politici e le strategie culturali stabilite tra la corte spagnola e gli stati italiani nel corso del XVII secolo. La mostra, curata da Gonzalo Redín Michaus, è una straordinaria selezione di dipinti e sculture e attinge proprio dalle importanti collezioni di questo patrimonio, con sessanta opere seicentesche di pittura e scultura che provengono dal palazzo reale di Madrid e dagli altri siti reali: per esempio, l’Escorial, El Pardo e il palazzo reale della Granja di San Ildefonso.

LE OPERE – In esposizione sono presentate sia opere molto note che altre conservate in luoghi non aperti al pubblico e rimaste inedite fino allo scorso anno, quando furono esposte in una mostra presso la Reggia madrilena che ha fatto da prologo a quella romana. Molte di queste opere, tra cui emerge il magnifico Crocifisso del Bernini proveniente dal Monastero di San Lorenzo del Escorial, furono commissionate dai mandatari del re. Altre opere, come la Salomè di Caravaggio, furono comprate dai rappresentanti della monarchia spagnola in Italia inviati presso la corte pontificia o a Napoli.

I CONTATTI – La mostra testimonia le relazioni nate nel corso del dominio spagnolo su diversi territori dell’Italia, a partire dalla pace di Cateau Cambrésis del 1559. In questo lungo periodo di tempo le due culture, quella iberica e quella italiana, si influenzarono a vicenda; il Barocco italiano era molto apprezzato da vicerè, principi, ambasciatori che commissionavano opere per inviarle ai sovrani di Spagna. L’interesse per la cultura italiana da parte dei sovrani spagnoli si riflette inoltre negli inviti a lavorare a corte rivolti a maestri quali il napoletano Luca Giordano, attivo in Spagna per un decennio. Ed è testimoniato infine dai viaggi in Italia di alcuni artisti spagnoli, come José de Ribera, di cui la mostra espone cinque capolavori tra cui il celebre Giacobbe e il gregge di Labano.

INFORMAZIONI UTILI – Il biglietto intero della mostra costa 15,50 euro e ridotto 13. L’ingresso alla mostra è da domenica a giovedì dalle 10.00 alle 20.00, venerdì e sabato dalle 10.00 alle 22.30,
ultimo ingresso un’ora prima dell’orario di chiusura.

Angela Franco

Foto: Coopculture