Elsa Morante Santoro

Il Centro Culturale del Municipio IX ha ripreso a funzionare, senza fondi pubblici, almeno tre volte a settimana. “E’ un laboratorio che funziona grazie al contributo di tutti”.

LA FINE DELLA VICENDA – Da qualche mese il Centro Culturale Elsa Morante ha riaperto i cancelli. Il vicolo cieco in cui era stato confinato dalla burocrazia capitolina, lo aveva reso inutilizzabile per almeno 7 mesi. C’è voluta la determinazione della comunità locale e del Municipio IX perché la struttura, ad eccezione del Teatro, potesse riprendere a funzionare.

IL FUTURO DEL BANDO -“Perché riaprisse è stato necessario un grosso impegno da parte del Municipio, che ne ha acquisto la gestione  temporanea” ha spiegato l’Assessore alla Cultura Laura Crivellaro “Quando le problematiche tecnico amministrative saranno del tutto risolte, dovrà però andare nella sua interezza a bando”. Teatro incluso. Finora è rimasto chiuso “per problemi legati ai permessi per il pubblico spettacolo – chiarisce Crivellaro –ma di questo aspetto devono occuparsi due Dipartimenti capitolini, che noi però abbiamo ripetutamente sollecitato”.

IL CONTRIBUTO DI TUTTI – Intanto, finchè la burocrazia capitolina non risolve il problema del Teatro, l’Elsa Morante ha ripreso a funzionare. “Abbiamo fatto un accordo con le biblioteche di Roma, e così il giovedì pomeriggio dalle 12.30 alle19 provvedono loro a tenerlo aperto. Poi abbiamo raccolto la disponibilità della Banca del Tempo per l’apertura di sabato pomeriggio. Per il resto la struttura ed i suoi spazi – sottolinea Crivellaro – sono aperti martedì, mercoledì e venerdì dalle 15 alle 19, grazie ai volontari dell’Auser Lazio. Ai loro rimborsi spese contribuisce uno sponsor privato”. Da non dimenticare il contributo offerto dagli iscritti del Consiglio di Quartiere Laurentino Fonte Ostiense che si sono messi a disposizione anche nell’organizzazione di corsi gratuiti.

LA CABINA DI REGIA – Per quanto riguarda la programmazione “a gennaio è stato istituito dal Presidente Santoro un gruppo di lavoro. Oltre alla sottoscritta – chiarisce Crivellaro – ne fa parte il Presidente della Commissione Cultura Maurizio Filipponi, il Consiglio di Quartiere, Biblioteche di Roma, la Consulta della Cultura, l’ufficio tecnico e la Uosecs. Ci riuniamo quando riceviamo delle proposte ed in quel contesto vengono vagliate. Insomma, l’Elsa Morante è una pagina vuota che stiamo provando a scrivere con il contributo di tutti”. Nonostante le difficoltà derivanti dall’assenza di risorse pubbliche e dal muro di gomma della burocrazia capitolina.

Fabio Grilli

 

Elsa Morante campo lungo

 

Riapre l’Elsa Morante ma il teatro è ancora un tabù. Per saperne di più clicca qui.

 

 

 

 

Elsa Morante

 

Green Day all’Elsa Morante: la festa della Terra in salsa locale. Per saperne di più clicca qui.

 

 

 

 

Sala Studio (4)

 

CENTRO ELSA MORANTE: Si punta sul coinvolgimento dei giovani. Per saperne di più clicca qui.