1780899_orig

Dal libro di Massimiliano Micheli e Lenina Giunta è nato uno spettacolo teatrale che poi si è trasformato in un laboratorio per bambini e genitori: un’idea vincente per coinvolgere tutti in un progetto bellissimo.

L’IDEA – Nel maggio 2011 l’Onlus Piccoli Giganti propose a Massimiliano Micheli, autore del libro “Capitan Calamaio”, scritto a quattro mani con Lenina Giunta, di travestirsi da pirata per consegnare alla biblioteca di una scuola un forziere pieno di libri e a Lenina di realizzare un disegno per i piccoli scolari. Lenina disegnò un pirata con le fattezze di Massimiliano che impugnava un libro anziché la spada e fu ribattezzato subito “Capitan Calamaio”, proprio per evocare l’amore per le storie e i libri. La prima apparizione in una scuola fu un grande successo: bambini, insegnanti e genitori furono conquistati dal personaggio e dalle note dell’inno composto da Massimiliano.

IL LIBRO – Capitan Calamaio è un pirata con la passione per i libri e l’arte: ha deciso di rinunciare alle armi e combatte con le parole per dimostrare che la penna è più forte della spada. A bordo della sua nave e accompagnato dalla sua bizzarra truppa, Capitan Calamaio ha giurato di rifiutare ogni violenza e si presenta cantando un inno composto per suggellare il giuramento. La sua missione è quella di difendere la Leggendaria Biblioteca minacciata dal feroce Capitan Macero, che vuole bruciare tutti i libri e ogni forma d’arte che troverà sul suo cammino. Sarà Petra ad aiutare Calamaio svelandogli il segreto del Libro Magico, dal quale dipendono le sorti dell’isola e dei suoi tesori.

 

 

IL LABORATORIO TEATRALE – L’adattamento teatrale messo in scena al Sistina e curato da Massimiliano Micheli, anche autore delle canzoni dello spettacolo, è nato per caso, racconta  il regista, perché un insegnante della scuola materna ALLEGRO SALICE di Vitinia lo ha contattato e gli ha chiesto di proporre un laboratorio teatrale con i genitori. La proposta è stata accolta molto favorevolmente: il laboratorio teatrale, che poi ha coinvolto anche la scuola materna FIORI DI LOTO, è stato a dir poco entusiasmante, perché ha visto una grandissima partecipazione delle famiglie. “Ho dovuto aggiungere ruoli e inserire cinque narratori, vista la grande partecipazione dei genitori, che hanno mostrato anche un certo talento teatrale – ha affermato il regista – e anche il centro anziani che ha ospitato le prove dello spettacolo ha partecipato attivamente al progetto: i genitori e i nonni hanno creato un gruppo splendido”.

GLI AUTORI – Massimiliano Micheli inizia il suo percorso artistico come cantante e autore in un gruppo rock. Si trasferisce a Roma per studiare teatro e nel 2005 è tra i fondatori della ‘Diverbia et Cantica’, associazione culturale che produce spettacoli e laboratori artistici. Dal 2008 si specializza nel teatro per ragazzi, scrive canzoni ed è autore e regista di opere teatrali. Lenina Giunta è laureata in Scienze dell’Educazione, ha disegnato le illustrazioni de L’Ami du Peuple per il musical Lady Oscar; precedentemente aveva collaborato con la rivista a fumetti Kerosene e aveva disegnato locandine per concerti.

Angela Franco