Cane spaventato

Partiamo da una considerazione. Come ha recentemente ricordato la Lega Anti Vivisezione “il fragore dei botti scatena negli animali una naturale reazione di spavento, esponendoli a rischi di smarrimento e/o investimento”.

I SUGGERIMENTI UTILI – Per preservare la salute degli animali, la LAV ha infatti rivolto un appello ai Sindaci italiani. Ma anche ai cittadini, affinchè rinuncino ai botti di fine anno. L’associazione animalista suggerisce comunque  di “non lasciare che i cani affrontino in solitudine le loro paure e di togliere ogni oggetto contro cui sbattendo potrebbero procurarsi ferite”. Altro consiglio da raccogliere, è quello di “non lasciarli sul balcone, perché potrebbero gettarsi nel vuoto”.

LA TELEVISIONE E LA RADIO – La LAV consiglia poi di “evitare di lasciare i cani all’aperto” perché a causa della paura “potrebbero fuggire”. Ma va evitato anche di “tenerli legati alla catena, perché potrebbero strangolarsi”. Inoltre se i nostri animali domestici, che hanno un udito infinitamente superiore al nostro “si nascondono in un luogo della casa, lasciarli lì perché considerano sicuro il loro rifugio”. Altro suggerimento molto utile: è possibile  “Minimizzare l’effetto dei botti tenendo accese radio o tv”.

GLI ANIMALI SELVATICI – Oltre ad incutere terrore negli animali domestici, vanno considerati anche gli effetti che i botti hanno sugli animali selvatici, per i quali il Capodanno costituisce un momento drammatico. Le conseguenze diventano tragiche soprattutto per gli uccelli che, per le detonazioni, spiccano improvvisamente il volo ed a causa del buio, impattano su automobili ed abitazioni. Trovando la morte. Anche per loro la LAV si è rivolta ai Sindaci, chiedendo con un’ordinanza, di vietare  l’utilizzo di petardi, botti e giochi pirotecnici su tutto il territorio cittadino.

 

 

Boxerino

 

 

CUCCIOLI: La gestione dei primi mesi di vita. Per saperne di più clicca qui.