Staccionata 2

Novità sul tema degli sgravi fiscali. Santoro: “Stiamo lavorando per far partire una simulazione in un quartiere pilota”. Il lavoro dei Comitati comincia a dare i suoi frutti.

IL LAVORO DEI CITTADINI – Ottenere gravi fiscali in cambio della manutenzione del verde non è una chimera. Al contrario se ne comincia a parlare sempre più insistentemente. Soprattutto grazie ai cittadini ed i Comitati che, da tempo, si stanno adoperando per tenere puliti i propri quartieri. A stretto giro, e più precisamente  “Il prossimo 14 marzo – c’informa Carla Canale – il Coordinamento CdQ Municipio IX sarà ricevuto dal Commissario Straordinario Tronca in Campidoglio per trattare con lui la questione dell’art. 24″. Non è il primo incontro che si registra in tal senso. Anzi, è ormai trascorso almeno un anno da quando i cittadini hanno cominciato a muoversi, affinchè il tema degli sgravi fiscali potesse entrare nell’agenda Capitaolina. Già nel marzo del 2015 il CdQ Vigna Murata, incontrando l’allor Assessore Estella Marino, aveva sottolineato l’importanza che “Roma non restasse il fanalino di coda nell’applicazione di una norma così importante”.

L’APERTURA DEL MUNICIPIO – Con il passare dei mesi larticolo 24 dello Sblocca Italia, grazie soprattutto al lavoro del Coordinamento dei CdQ, ha guadagnato attenzione e rispetto. Tanto, da divenire l’oggetto di un incontro organizzato dal Municipio IX nell’ex Vaccheria di Eur Castellaccio. Il Presidente Santoro, nel lanciare l’appuntamento tenutosi il 29 febbraio, ha ricordato che nel territorio”esiste una rete estesa di associazioni di quartiere e comitati locali riuniti sotto la sigla “Civico9” che già opera con entusiasmo e in modo organizzato, promuovendo attività di recupero del decoro di riqualificazione urbana. Vogliamo valorizzare questa esperienza attraverso un patto tra amministrazioni e associazioni civiche che, proprio come prevede la legge, comporti sgravi fiscali per chi voglia aderire. E, per favorire il processo, ho istituito un ufficio di scopo in Municipio per avviare le procedure necessarie per i computi ed il calcolo degli sgravi. Già nelle prossime settimane – ha aggiunto il Minisindaco – partirà la simulazione in un quartiere pilota”.

IL RUOLO DEI CITTADINI – “A nostro avviso l’art. 24 dello ‘Sblocca Italia’ risulta essere importante perché riconosce un ruolo più ampio ai cittadini, qualificando il loro intervento anche nel riuso e nel recupero dei beni immobili e delle aree inutilizzate. Tale articolo risponde alla crescente richiesta di partecipazione dei cittadini alla vita collettiva. In tal senso – ha ricordato Carla Canale – nei quartieri di questo Municipio sono state molte le iniziative spontanee, solo saltuariamente supportate dall’Amministrazione con Civico9 – ha sottolineato Canale – ma nella maggior parte dei casi del tutto autonome ed indipendenti. Le giornate finalizzate al decoro nei quartieri, da noi ampiamente raccontate, hanno visto i cittadini partecipare ” unicamente per sentirsi una vera comunità” ha ribadito il Segretario del Coordinamento dei CdQ. “E lo hanno fatto autofinanziandosi per attrezzi e materiale necessario”. In futuro, questo sforzo potrebbe essere premiato dall’applicazione dell’articolo 24. La strada per riuscirvi è ancora lunga. Ma rispetto al passato, è meno in salita.

Fabio Grilli

 

Torrino Mezzocammino rifiuti (4)

 

DECORO URBANO: In cambio della partecipazione chiesti sconti sulle imposte. Per saperne di più clicca qui.