Via Pia Nalli

Dal Comitato Cinque Colline Laurentina al Divino Amore, molti quartieri si stanno avvicinando con entusiasmo al progetto Controllo del Vicinato, già operativo in 24 comuni d’Italia.


IL BERSAGLIO DEI MALVIVENTI – Tra il Km 13.7 ed il Km 22 della via Laurentina, ci sono 5 agglomerati urbani, tradizionalmente chiamati colline. Sono Schizzanello, Colle dei Pini, Villaggetto Strampelli e Selvotta. Alla maggior parte dei romani i nomi di questi quartieri, non dicono nulla. Sono invece noti a molti ai malviventi che, soprattutto in orario pomeridiano e serale, ne hanno preso di mira le abitazioni.

LE TECNICHE DI FURTO – In conseguenza del ripetersi delle effrazioni domestiche, il problema della sicurezza è diventato particolarmente sentito. Il Comitato 5 Colline, ha quindi proceduto a realizzare una statistica, a seguito della quale sono state distinte due tipologie di furti. C’è la cosiddetta azione “mordi e fuggi” che prevede effrazioni realizzate con pochi mezzi da gruppi di tre o quattro persone. E c’è poi l’azione “ben organizzata”, in cui convergono quattro o cinque individui che spesso porta a smurare grate ed inferriate ed a disattivare gli allarmi più facilmente accessibili. Per affrontare in maniera organizzata il problema della sicurezza, il Comitato 5 Colline ha deciso di aderire all’Associazione Controllo del Vicinato, presentata nel corso di un incontro svoltosi sabato 10 gennaio. Lo stesso progetto, sarà presentato al Santuario del Divino Amore.  Non si tratta però di “ronde”, né di un malinteso concetto di giustizia fai da te.

IL CONTROLLO DEL VICINATO – Il programma, leggiamo sul sito dell’Associazione, “prevede l’auto-organizzazione tra vicini, per controllare l’area intorno alla propria abitazione. Questa attività è segnalata tramite la collocazione di appositi cartelli. Lo scopo  – viene chiarito – è quello di comunicare a chiunque passi nell’area interessata al controllo che la sua presenza non passerà inosservata e che il vicinato è attento e consapevole di ciò che avviene all’interno dell’area”.

LE REALTA’ INTERESSATE – Alla presentazione che sabato 17 il criminologo Caccetta   svolgerà presso il Santuario del Divino Amore, prenderanno parte molte realtà del territorio. Tra queste hanno dato la propria adesione il CdQ Falcognana, il CdQ Castel di Leva, Il CdQ Molino, il CdQ Tor de’ Cenci Spinaceto, l’Ass. Spregamore Insieme, il CdQ Palazzo Morgana, l’Ass. Laurentes, il CdQ Corea, il CdQ Canestrini ed il CdQ Fonte Laurentina.

Fabio Grilli

 

 

Golf senza gomme

 

 

 

SICUREZZA A FONTE LAURENTINA: Chiesti maggiori controlli. Per saperne di più clicca qui.