Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella depone una corona d'alloro sulla Tomba del Milite Ignoto, nel 75° anniversario della Liberazione, 25 aprile 2020.
(Foto di Paolo Giandotti - Ufficio per la Stampa e la Comunicazione della Presidenza della Repubblica)
Il 75° anniversario della Liberazione italiana si celebra a porte chiuse e nelle piazze virtuali a causa dell’emergenza Covid-19

IL 25 APRILE – Oggi l’Italia ricorda la Liberazione dai nazifascisti, le lotte partigiane e la dura resistenza attuata dalla popolazione contro il governo fascista e l’occupazione tedesca. Una data simbolica molto importante, che ogni anno viene ricordata con numerosi eventi ed iniziative organizzati sia nella capitale che nelle altre città italiane. Quest’anno non si terrà nessun corteo, ma una festa nel segno dell’unità – anche se a distanza – nel giorno del 75° anniversario della Liberazione: un 25 aprile celebrato ‘a porte chiuse’ a causa dell’emergenza sanitaria Covid 19 e a maggior ragione, ricorda il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, simbolo di ripartenza e rinascita.

GLI EVENTI – Il 25 aprile ai tempi del coronavirus si sposta nella piazza virtuale dei social e di internet per celebrare il 75° anniversario della liberazione d’Italia dal fascismo e dall’occupazione nazista. In sostituzione del corteo nazionale l’Associazione nazionale dei partigiani ha lanciato l’appuntamento per le 15:00, ma sui balconi, per intonare “Bella ciao” tutti insieme, con il tricolore esposto. Oggi fiori e corone di alloro saranno deposti in solitaria nelle città d’Italia, in ossequio alle disposizioni del lockdown. Tante le piazze virtuali che ospiteranno iniziative con musica, interventi, raccolte fondi per l’Italia in difficoltà.

GLI APPUNTAMENTI –  L’Italia potrà festeggiare la Liberazione attraverso la grande manifestazione virtuale 25 Aprile 2020 .iorestolibera .iorestolibero, trasmessa in streaming a partire dalle 14.30 dalla pagina Facebook  “25 Aprile 2020-IoResto Libero” e da numerose altre piattaforme il cui elenco è aggiornato sul sito www.25aprile2020.it. Il via sarà dato dall’Inno di Mameli cantato da Tosca, poi l’attrice Lella Costa introdurrà gli interventi di Carla Federica Nespolo, presidente nazionale dell’Anpi, Maria Lisa Cinciari Rodano, staffetta partigiana, Sara Diena, giovane attivista per il clima e la giustizia sociale.

Angela Franco

Foto: quotidianodelsud.it